Perde 3-1 la IUS pallavolo Arezzo sul taraflex di maccagnolo

1013
ius-serie-c3

Subiscono un duro colpo le IUSSINE, che tra le calorose mura del PalaIus non riescono ad imporsi sulla corazzata del Fiorentina Rinascita. Tanto di cappello alle avversarie, atleticamente e fisicamente superiori alle aretine, ma troppi gli errori commessi dalle ragazze di Lisei, che hanno faticato sin dall’inizio a mostrare il proprio livello di gioco.

Il tutto accompagnato dall’infortunio della mancina Elisa Nataletti a metà del secondo set. Ricaduta bruscamente da un salto a muro, il capitano ha avvertito un forte dolore alla schiena, bloccandosi del tutto dopo pochi minuti. Buona la prestazione di Sofia Menchetti, entrata in sostituzione dell’infortunata, ma l’episodio ha inevitabilmente inciso nel morale delle atlete e nella solidità dell’assetto di gioco.

Coach Lisei intraprende il match schierando la rosa delle sette titolari: al palleggio Sara De Falco opposta alla fuorimano Elisa Nataletti, all’attaco di banda Ndey Sokhna Diouf e Chiara Borgogni, al centro Chiara Morari e Irene Magnanensi e in ricezione/difesa, il libero Angelica Bufalini. A disposizione le giovanissime Veronica Rufini, Sofia Menchetti, Sharon Senesi, Aurora Morandini, Giada Morari e Margherita Borgogni.

Il primo parziale di gara è condotto interamente dalle pallavoliste del Rinascita che senza troppe difficoltà lo chiudono a proprio vantaggio con il punteggio di 25-13. Si accende la reazione delle IUSSINE nel secondo set, e nonostante l’incidente del capitano riescono a conquistarselo combattendo fino all’ultimo punto, con il punteggio di 25-23. Ma niente da fare nei due parziale successivi: la compagina avversaria si manifesta più organizzata in campo, più precisa e meno fallosa. La gestione della palla da parte della palleggiatrice è vincente e le altissime attaccanti non faticano a finalizzare punti. Inoltre, a muro le fiorentine si mostrano impenetrabili e le potente schiacciatrici biancorosse faticano a passare e a mettere palla a terra. Si concludono così, rispettivamente 21-25 e 16-25 il terzo e quarto set a favore delle avversarie.

Pur ammettendo la potenza della squadra ospite, sicuramente le IUSSINE potevano dare di più, quanto meno sul piano della grinta e dell’agonismo. Nonostante tutto, lo spettacolo al PalaIus non è mancato, e con la speranza che il capitano si rimetta presto, le ragazze e il loro coach non possono fermarsi a pensare, ma devono guardare al prossimo match. Nuovamente a Maccagnolo, le aretine ospiteranno domenica 20 novembre alle ore 18:00 le pallavoliste del Liberi e Forti, altra ostica squadra fiorentina.