Osservatorio Prodeitalia, 10,5% italiani si indebita per festività

62

Roma, 15 dic. (Labitalia) – Il Natale è ormai alle porte e da qualche giorno è iniziata la tradizionale corsa allo shopping. Ma questo Natale sarà davvero meno austero rispetto al passato, come suggeriscono le prime analisi economiche? Secondo un’indagine condotta in questi giorni dall’Osservatorio Prodeitalia tra le famiglie assistite, quest’anno circa il 10,5% chiederà un prestito o ricorrerà a una finanziaria per far fronte alle spese di fine anno.
In particolare, per coprire i costi del cenone di Capodanno, ben il 7% degli intervistati, mentre il 5,4% per concedersi una vacanza con una durata media di 4 giorni. Lo scorso anno gli italiani si indebitavano per mettere sotto l’albero regali costosi; quest’anno, invece, la tendenza è verso il regalo utile, soprattutto in famiglia e tra amici.
“Qualcuno ha letto i dati sull’aumento del budget per le spese natalizie e il ricorso ai prestiti – dichiara Francesca Scoppetta, uno degli ideatori del Progetto Prodeitalia – come un segnale di ripresa e della ritrovata fiducia ma non siamo sicuri che sia davvero così. Sono tante le famiglie italiane con cui siamo in contatto che ci spiegano la loro difficoltà di questo periodo dell’anno e la volontà di ricorrere a prestiti per non rinunciare a festeggiare, un sacrificio che si fa soprattutto per i più piccoli, per regalare l’atmosfera del Natale e farli felici anche con un dono”.
“Circa la metà degli intervistati, infatti, comprerà regali quasi esclusivamente per i propri figli. L’importo richiesto dalle famiglie si aggira tra i 1.000 e i 2.000 euro e l’identikit di chi lo richiede ha tra i 40 e i 55 anni. A muovere gli italiani verso la richiesta di un prestito è più la paura di non riuscire a mantenere il proprio stato sociale che una rinnovata fiducia nel futuro”, avverte.
Il Progetto Prodeitalia nasce proprio allo scopo di offrire un aiuto a chi, per motivi di salute, economici, organizzativi o di varia natura, non riesce più a onorare i propri debiti. Sulla base della legge 3/2012, che regola il sovraindebitamento e introduce nell’ordinamento giuridico italiano la procedura di esdebitazione, Prodeitalia assiste e aiuta le aziende e i cittadini che, almeno in una prima fase, hanno la necessità di essere guidati. I professionisti che hanno aderito al Progetto offrono le proprie competenze fornendo una prima consulenza gratuita sugli strumenti che la legge mette a disposizione, trovando lo strumento giuridico utile a risolvere il problema e riducendo i debiti fino all’80%.
Ideato dalla squadra di professionisti del Progetto, l’Osservatorio si pone l’obiettivo di rilevare dati sulla crisi economica che non compaiono nelle statistiche istituzionali. Le ricerche, infatti, si basano sulla raccolta e analisi di dati in riferimento alle esperienze concrete dei soggetti intervistati, allo scopo di fornire numeri e informazioni più aderenti possibili alla realtà.