A Elvira Terranova e Franca Viola il ‘Premio Coraggio Emanuela Loi’

Palermo, 15 ott. (AdnKronos) – Franca Viola, la prima donna a rifiutare un matrimonio riparatore, la giornalista Adnkronos Elvira Terranova e Lucia Annibali, che nel 2013 fu sfregiata in viso dall’acido, sono tra le vincitrici della prima edizione del ‘Premio Coraggio Emanuela Loi 2018’, che si terrà sabato 27 ottobre a Villa Malfitano, a Palermo. L’ideatrice del premio è la Presidente del pool antiviolenza e per la legalità dell’Inner Wheel Palermo Normanna, Angela Mattarella Fundarò. In occasione delle commemorazioni delle stragi del 23 maggio scorso, dedicate quest’anno agli agenti delle scorte dei giudici Falcone e Borsellino, Angela Mattarella Fundarò ha individuato “in Emanuela Loi, anch’essa una vittima di violenza contro le donne”. La poliziotto è stata la prima donna della scorta a essere uccisa per mano mafiosa. L’agente ‘ragazzina, morta ad appena 24 anni, fu uccisa nella strage di via D’Amelio il 19 luglio 1992 con il giudice Paolo Borsellino e altri quattro agenti di scorta.
“Una riflessione sul ruolo delle tante donne che ancor prima di essere custodi di giustizia e verità, sono persone con le loro vite, con i loro sogni, con i loro amori e i loro progetti”, spiega Mattarella Fundarò.
Alla figura di Emanuela Loi viene dedicato il premio, realizzato dall’Inner Wheel Palermo Normanna presieduto in questo anno sociale da Pia Schillaci, che seguirà negli anni, “rivolto a 15 donne individuate sul territorio nazionale, figure femminili che hanno dimostrato il loro “coraggio” seppure in ambiti diversi, come le agenti della Polizia di Stato, scelte dalla Questura di Palermo, ma anche donne che hanno avuto il coraggio di ribellarsi alla criminalità organizzata, ai soprusi, e che non hanno ceduto ai compromessi”.