Agricoltura: Coldiretti, Italia sia leader divieti glifosato, stop import

103

Roma, 11 ago. (AdnKronos) – “In Italia è vietato l’uso del glifosato nelle aree frequentate dalla popolazione o da ‘gruppi vulnerabili’ quali parchi, giardini, campi sportivi e zone ricreative, aree gioco per bambini, cortili ed aree verdi interne a complessi scolastici e strutture sanitarie, ma anche in campagna in pre-raccolta ‘al solo scopo di ottimizzare il raccolto o la trebbiatura’”. Lo rende noto la Coldiretti nel sottolineare gli effetti del decreto del Ministero della Salute in vigore dal 22 agosto del 2016 in riferimento alla condanna in Usa della Monsanto, multinazionale di biotecnologie agrarie, a pagare 289 milioni di dollari a favore di uomo che ha denunciato l’azienda affermando che un suo prodotto usato come erbicida ha contribuito a farlo ammalare di un tumore rivelatosi terminale, in quanto l’azienda non avrebbe adeguatamente avvertito sui rischi nell’utilizzo del prodotto contenente glifosato.
L’Italia, rileva, “deve porsi all’avanguardia nelle politiche di sicurezza alimentare nell’Ue e fare in modo che le misure precauzionali introdotte a livello nazionale riguardino coerentemente anche l’ingresso in Italia di prodotti stranieri trattati con modalità vietate nella Penisola. Si tratta – continua la Coldiretti – di una misura per garantire i primati acquisiti dall’Italia nella sicurezza alimentare ed ambientale confermati dall’ultimo rapporto del Ministero della Salute”.