Airbus: firma mou per rafforzare cooperazione con partner cinesi

301

Roma, 9 gen. (AdnKronos) – Airbus rafforza la cooperazione con i partner cinesi. Alla presenza del Presidente francese in visita, Emmanuel Macron, e del Presidente cinese Xi Jinping, il colosso aeronautico europeo ha siglato una lettera d’intenti (memorandum of understanding) con la National Development and Reform Commission (Ndrc) of China per l’ulteriore sviluppo della cooperazione industriale a Tianjin.
L’accordo è stato siglato oggi a Beijing da He Lifeng, chairman della National Development and Reform Commission of China e da Fabrice Brégier, coo e presidente di Airbus Commercial Aircraft. Entrambe le parti concordano sul consolidare ulteriormente la loro partnership industriale a Tianjin e rafforzare la cooperazione per quanto riguarda le innovazioni tecniche, le capacitò ingegneristiche e l’espansione della supply chain.
Inoltre, Airbus insieme ai propri partner cinesi ha anche siglato un contratto quadro finalizzato all’accelerazione del tasso di produzione degli A320 nella final assembly line di Tiajin per giungere a sei aeromobili al mese. Questa accelerazione industriale si prefigge di arrivare a cinque aeromobili al mese agli inizi del 2019 e a sei al mese entro gli inizi del 2020. Dalla sua inaugurazione, avvenuta nel 2008, la final assembly line di Tianjin ha assemblato un totale di 354 aeromobili della Famiglia A320 (dati al 31 dicembre 2017). Fra le consegne ai clienti cinesi e agli operatori di tutta l’area Asia-Pacifico c’è stato anche il primo A320neo, nella seconda metà del 2017.