Amazon: in Italia nel 2018 creerà 1.700 posti di lavoro

Roma, 9 lug. (AdnKronos) – Amazon creerà 1.700 posti di lavoro a tempo indeterminato in Italia entro la fine dell’anno, portando i propri dipendenti a 5.200 unità, dai 3.500 di fine 2017. Queste nuove opportunità di lavoro, ha annunciato oggi il colosso Usa dell’e-commerce, sono destinate a persone con ogni tipo di esperienza, istruzione e livelli di competenza, dagli ingegneri e sviluppatori di software agli operatori di magazzino. Molti dei ruoli sono disponibili nei nuovi centri di distribuzione che sono stati aperti nell’autunno 2017 a Passo Corese (RI) e a Vercelli così come nel centro di distribuzione Amazon già esistente a Castel San Giovanni (PC), nel Customer Service di Cagliari, nel Centro di Sviluppo di Torino e nella nuova sede direzionale a Milano. Dal 2010 Amazon ha investito oltre 1,6 miliardi di euro per sviluppare le sue attività in Italia.
“Siamo impegnati a investire in Italia – spiega Mariangela Marseglia, Country Manager Amazon.it e Amazon.es – per migliorare continuamente i servizi che offriamo ai nostri clienti e per portare innovazione, in tutta Europa e in Italia, attraverso la ricerca e lo sviluppo in particolare negli ambiti del Machine Learning e della Robotica”. Nel 2018, conclude Marseglia, “1.700 nuovi dipendenti rafforzeranno i nostri team italiani per assicurare ai nostri clienti consegne più veloci, una selezione più ampia e maggiore convenienza”.
Recentemente Amazon si è trasferita nella nuova sede di Milano che ospiterà oltre 600 dipendenti a tempo indeterminato entro la fine dell’anno. Amazon è alla ricerca di un’ampia molteplicità di posizioni corporate e Amazon Web Services, dagli account manager retail, agli specialisti del cloud, fino agli account manager che aiutano le piccole e medie imprese (Pmi) ad aumentare le loro vendite su Amazon; così come ingegneri, solution architect, tech evangelist e molti altri.