Giostra: in altre 3 occasioni si è corsa il 23 giugno

Esattamente 40 anni fa, il 23 giugno 1978, si disputava la 55^ Giostra del Saracino. Era un venerdì. Ancora correre due giostre nello anno era evento straordinario anche se nel 1976 si era già provato il doppio appuntamento con le due manifestazioni distanziate di una settimana l’una dall’altra. Nel 1978 si decide di correre nel mese di giugno e la data prescelta è il giorno 17. Il tempo non aiuta e, dopo aver disturbato la settimana di prove, il sabato in cui si dovrebbe disputare la Giostra continua a piovere tanto che alle 18.00 viene presa la decisione del rinvio della manifestazione decidendo la data del 23 come quella del recupero. Era il segno del destino di una edizione che sarà tra le più movimentate della storia. Tutto accade al primo colpo di lancia. E’ il quartiere di Porta Santo Spirito ad aprire la Giostra ed il giostratore designato è Carlo Veneri. Il suo colpo di lancia si ferma nel punteggio più basso; l’1. Quando però l’Araldo comunica il punteggio in piazza riecheggia un “4” che nessuno si attende. In effetti la Giuria aveva assegnato questo punteggio al giostratore giallo blu. Apriti cielo. I figuranti degli altri quartieri corrono verso il palco della Giuria con l’intento di farle cambiare idea ma i giudici confermano che il punteggio comunicato dall’Araldo è esatto. A questo punto dal palco che accoglie la Magistratura si alza un Magistrato che si reca sul palco della Giuria e prende il cartellone incriminato. Lo porta alla Magistratura che lo esamina e varia il punteggio da 4 ad 1. Se chi protestava si ritiene soddisfatto non così Porta Santo Spirito che chiede la conferma del 4 in nome del regolamento nel quale è scritto che le decisioni della Giuria sono “inappellabili” quindi non modificabili da neppure da altro organo giostresco. Viene confermato l’1 e Porta Santo Spirito abbandona la Piazza rinunciando a proseguire la Giostra. Per la cronaca l’edizione se la aggiudicherà Porta Sant’Andrea con la coppia formata da Vincenzo Verità e Franco Ricci. Entrambi marcheranno 4 punti ma Ricci romperà la lancia nell’impatto con il Buratto ed suo punteggio sarà quindi raddoppiato.

Per vedere un’altra edizione corrersi in questa data si dovranno attendere 29 anni. Nel 2007 è ancora Porta Sant’Andrea a primeggiare con Stefano Cherici ed Enrico Vedovini.

L’ultima volta che abbiamo disputato la Giostra in questa data risale al 2012. E’ un’0edizione per certi versi storica poiché debutta la coppia di Porta Santo Spirito formata da Gian Maria Scortecci ed Elia Cicerchia. Mai era successo prima che una coppia al debutto vincesse la giostra. Ma Gian Maria ed Elia si superano e stabiliscono un record che sarà difficilmente eguagliabile. Non solo infatti primeggiano a giugno ma ottengono anche la vittoria a settembre cosa mai successa da quando le due edizioni della Giostra sono corse ad inizio e fine estate. I due ragazzi terribili però non sono ancora contenti e vinceranno anche l’edizione del giugno 2013. Insomma tre vittorie consecutive al loro debutto.

Prepariamoci quindi ad assistere ad una Giostra spettacolare come , di norma,lo è quella che si disputa il 23 giugno.