Giostra: quando si è disputata in quest’ordine di carriere

Porta Crucifera, Porta del Foro, Porta Santo Spirito e Porta Sant’Andrea. E’ questo l’ordine in cui scenderanno in lizza i quartieri sabato prossimo per la 136^ Giostra del Saracino. Ma quante altre volte si è ripetuta questa combinazione? Abbastanza. In altre sette occasioni, infatti, si è corso Giostra estraendo i quartieri in questo ordine. Porta Crucifera e Porta Santo Santo Spirito hanno fatto, nelle edizioni precedenti, la parte del leone aggiudicandosi tre edizioni ciascuno. L’altro quartiere che è riuscito ad aggiudicarsi una vittoria è Porta del Foro mentre Porta Sant’Andrea non è mai riuscita a primeggiare.

La prima volta che la sorte ha deciso per questo ordine è nel 1949. La Giostra ha luogo il 7 agosto Festa di San Donato. Uscirà vincitore il quartiere di Porta Crucifera che con la coppia formata da Tripoli Torrini ed Arturo Vannozzi totalizza 7 punti. Agli inizi degli anni ‘60 lo stesso ordine di carriera si ripete due volte. La prima è il 02 settembre 1962 e la seconda il 5 settembre 1965. In entrambe le occasioni prevale Porta Santo Spirito. Vittoria sofferta quella del 1962 con Tripoli Torrini e Donato Gallorini costretti allo spareggio da Antonio Chianese e Ferdinando Leoni di Porta Crucifera. I due quartieri terminano le carriere regolamentari con 8 punti e sono necessari due spareggi per aggiudicare la lancia. Stessa coppia per i giallo blu nel 1965 e questa volta sono sufficienti solo 6 punti e nessuno spareggio per la vittoria. Passano quasi 30 anni prima che si torni a giostrare in questo ordine. E’ il 30 agosto 1992. Vince Porta Crucifera che con gli otto punti marcati da Eugenio Vannozzi e Marco Filipetti stacca nettamente gli altri tre contendenti. Nel 1999 la Dea Bendata ripropone la medesima uscita e la vittoria arride a Porta Santo Spirito. E’ il 20 giugno e si registra un fatto ad oggi unico. Un giostratore marca 10 punti: E’ Carlo Farsetti che spezzando la lancia sul 5 raddoppia il proprio punteggio e totalizza il massimo punteggio. Da notare che nella stessa Giostra ben altri due giostratori (Gabriele Veneri – Porta del Foro e Maurizio Sepiacci – Porta Sant’Andrea) raddoppieranno il punteggio spezzando la lancia nell’impatto contro Buratto ma colpendo il 4. Si arriva quindi al 2001, primo anno del nuovo millennio, ed il 02 settembre Porta Del Foro spezza l’egemonia rossoverde e gialloblu per le giostre in questo ordine. Al termine delle carriere ordinarie solo Porta Sant’Andrea è fuori mentre gli altri, avendo marcato 8 punti, vanno agli spareggi. Dopo una serie infinita di tiri si aggiudica la Lancia d’Oro il quartiere della Chimera con i fratelli Gabriele e Luca Veneri. Si arriva così al 04 settembre 2005 quando per l’ultioma volta i quartieri si affrontano in questa combinazione. I Cruciferini Marco Cherici ed Alessandro Vannozzi devono passare da uno spareggio con Porta Santo Spirito (entrambi i quartieri avevano 8 punti all’attivo) prima di poter alzare al cielo la Lancia d’Oro.