Internet: Upa, serve controllo terzo in rilevazione Audiweb 2.0/Adnkronos

Milano, 14 apr. (AdnKronos) – Un controllo terzo sulla raccolta dei dati e sulla profilazione degli utenti web per il nuovo sistema di rilevazione Audiweb 2.0, voluto da Audiweb per migliorare l’osservazione dell’audience online. Una supervisione per garantire massima tutela e trasparenza nel processo di raccolta e ‘colorazione’ dei dati degli utenti web, per età e sesso, affidato da Audiweb a Nielsen e a Facebook. E’ quanto chiede l’Upa, l’associazione italiana delle imprese che investono in pubblicità, dopo le polemiche, poi rientrate, per il coinvolgimento del social network nello scandalo di Cambridge Analytica. “Noi abbiamo chiesto in Audiweb che ci siano dei controlli di terzi su tutta la filiera della produzione di dati, incluso l’intervento di Facebook. Detto questo poi, a noi la cosa va bene”, spiega Lorenzo Sassoli de Bianchi, presidente dell’Upa, interpellato dall’Adnkronos.
Le recenti polemiche nascono dal coinvolgimento di Facebook, noto fin dallo scorso novembre, nella ricerca Audiweb 2.0, che punta a una rappresentazione del mercato più completa e obiettiva per rilevare l’audience online dei contenuti editoriali distribuiti su tutte le piattaforme e fruiti su pc, smartphone e tablet. La gara di Audiweb è stata vinta da Nielsen, la quale fa ‘colorare’ i dati da Facebook, che profila i dati in termini di età e sesso. Visto il coinvolgimento del colosso del web nello scandalo dei dati ceduti a Cambridge Analytica e i timori, poi rientrati, di alcuni editori e investitori pubblicitari la cautela è d’obbligo. “Le preoccupazioni del momento sono comprensibili”, spiega il presidente dell’Upa, “per cui noi chiediamo sempre più trasparenza, responsabilità e tutela dei dati delle persone, che devono poter decidere come, se e quando possono essere utilizzati i loro dati”.
Un controllo terzo su tutto il processo è però già previsto da Audiweb 2.0 ed è affidato a Pwc. “Tutto il processo è sottoposto ad audit”, spiega Marco Muraglia, presidente di Audiweb. “Pwc ne verifica l’aderenza con quello che Nielsen si è obbligata contrattualmente a fare nei vari step”.