La Chimera Nuoto apre gli Sport Camp 2018

Da lunedì 11 giugno, il palazzetto del nuoto torna ad ospitare l’entusiasmo e i sorrisi di tanti bambini. Per cinque settimane saranno proposte tante giornate all’insegna di sport, creatività e divertimento

La apre la quarta edizione degli Sport Camp. Da lunedì 11 giugno, il palazzetto del nuoto di tornerà ad ospitare l’entusiasmo e il sorriso di tanti che, terminata la , vivranno una prima parte di estate all’insegna del gioco e del divertimento. I campi solari della Chimera Nuoto, rivolti a chi ha tra i quattro e i quattordici anni, nascono come un’occasione per vivere una full-immersion tra tanti diversi sport, dunque si svilupperanno attraverso cinque settimane ricche di attività fuori e dentro l’. La priorità sarà di insegnare a nuotare per permettere ai bambini e ai ragazzi di avvicinarsi alle vacanze al mare in e in serenità, ma la piscina può fare affidamento anche su tanti altri ambienti interni ed esterni che permetteranno giorno dopo giorno di alternare calcetto, pallanuoto, pallavolo e pallacanestro, oltre ad un viaggio nel passato per riscoprire e rivivere i giochi della tradizione. Nelle ore più calde, invece, saranno previste una scuola di e una serie di laboratori per far vivere tante attività manuali e creative, con la possibilità per i più grandi di studiare e di svolgere i compiti delle vacanze.

Gli Sport Camp, in programma dal lunedì al venerdì fino al 13 luglio, saranno strutturati con una doppia formula per incontrare i diversificati bisogni delle famiglie: l’inizio sarà a partire dalle 8.00, poi ognuno potrà scegliere se rimanere fino alle 15.00 o fino alle 18.30. I bambini che resteranno fino alla fine passeranno l’ultima parte di ogni giornata in piscina tra tornei di pallanuoto, esercizi di fitness e altri giochi in acqua al ritmo di . «L’obiettivo degli Sport Camp– spiega Marco Magara, sportivo della Chimera Nuoto, – è di far vivere un tempo di qualità anche in estate, con un team di istruttori qualificati che proporranno un programma di attività motorie e creative sempre diverse e orientate alla crescita e al confronto tra bambini».