La Fiera compie 50 anni: il progetto di rilancio

Gli eventi in programma per i festeggiamenti

12607

1968-2018. La Fiera Antiquaria compie 50 anni: un anniversario importante che verrà celebrato, nell’edizione di giugno prolungata tre giorni con numerosi eventi che regaleranno un tuffo nel passato. Ma anche durante tutta l’estate, per diventare un momento di rilancio globale della manifestazione.

Alla presentazione delle iniziative, presso l’auditorium comunale Montetini, hanno partecipato il sindaco Alessandro Ghinelli, l’assessore Marcello Comanducci e per la Camera di commercio, che da sempre sostiene in maniera concreta la manifestazione e lo fa particolarmente in questa occasione, il presidente Andrea Sereni e Anna Lapini.

Non solo eventi, quindi, ma un vero e proprio progetto di rilancio illustrato dall’assessore Comanducci: alla base di tutto sta che la Fiera ha fatto conoscere Arezzo nel mondo e ora deve trovare la forza di portare il mondo ad Arezzo. Ciò è possibile tutelandola e valorizzandola. La Fiera Antiquaria adesso è gestita da un gruppo di lavoro creato nell’ambito della Fondazione Intour: a questa spetta il compito di potenziare il progetto di rilancio attraverso gli ambiti della comunicazione e della promozione mediante “vecchi” e nuovi canali e media, locali, nazionali e internazionali.

Veniamo al weekend dal primo al 3 giugno, ispirato direttamenteal 1968. Il Prato il 1 giugno alle 21 diventa un Drive In dove guardare film all’aperto. Il 2 giugno alle 19,30 al Teatro Petrarca si terrà il Concerto Sinfonico della Filarmonica Gioacchino Rossini diretta dal Maestro Donato Renzetti e al calar della sera, sempre al Prato, Revival Musicale condotto dal cantante e imitatore Antonio Mazzancella. Camicie flower power e pantaloni a zampa sono i benvenuti. Spazio anche a un contest dedicato a Instagram. E musica con Oida, Trio Tresca, Open Orchestra, Orchestra Giovanile di Arezzo, Duo Archi, Le 7 Note Jazz, Band anni 60/70 e Rasenna Brass Ottoni dislocate nelle piazze e nelle vie del centro storico. Nella tre giorni in via Bicchieraia tornerà anche Mosaicart, la kermesse dedicata al mosaico. Promossi da Confcommercio, invece, nel Chiostro della Biblioteca si terrà “Gioiello in vetrina” e in piazza della Libertà la prima esposizione di design e modernariato. Alla Casa Museo Ivan Bruschi venerdì 1 giugno verrà inaugurata la mostra “Cronache della Fiera Antiquaria”, che rimarrà aperta fino al 31 dicembre.

E nei fine settimana di Fiera, fino a settembre, saranno numerose le iniziative. Da Cna ARazzo, da giugno a settembre: installazione di manufatti artigianali che verrà montata sulla torre di palazzo comunale. Il Cenacolo degli artisti presenta invece la collettiva Arti-quaria, dal 26 maggio al 6 giugno, con opere che omaggiano naturalmente la Fiera. Da giugno a settembre, riaprirà poi eccezionalmente per i fine settimana della Fiera, il negozio di pizzi e merletti “la Belle Epoque” della signora Maggini, in piazza San Francesco. Alla Fraternita, da luglio a settembre, i visitatori saranno accolti in un percorso emozionale che racconterà la Fieradal 1968 a oggi.

Nello stesso periodo via Bicchieraia torna la Strada dei Mestieri. A luglio appuntamento con la seconda edizione di Arezzo Selezione Vintage organizzata dal consorzio Arezzo Fashion. E ancora nella sede del Foto Club La Chimera sarà allestita la mostra con le opere di Giampiero Armati che esaltano le evoluzioni delle Frecce Tricolori e di altri aerei acrobatici. Da luglio a settembre protagonista anche il museo dei mezzi di comunicazione che proporrà inoltre una mostra con caricature di personaggi che hanno fatto la storia della Fiera Antiquaria.