La Filarmonica “Gioachino Rossini” diretta da Donato Renzetti in concerto ad Arezzo

L’orchestra il 2 giugno al Teatro Petrarca per festeggiare la Repubblica Italiana

7995
Teatro Petrarca

Un grande evento di musica per due feste importanti. Sabato 2 giugno, alle 19,30, in occasione della Festa della Repubblica e della ricorrenza dei 50 anni della celebre Fiera Antiquaria (i cui primi banchi occuparono la Piazza Vasari proprio il 2 giugno 1968), la prestigiosa Filarmonica “Gioachino Rossini” diretta dal Maestro Donato Renzetti si esibirà in concerto al Teatro Petrarca di Arezzo. Il concerto, organizzato dal Comune unitamente alla Prefettura di Arezzo, rientra nel programma ufficiale delle celebrazioni in corso quest’anno per i 150 anni della morte del compositore di Pesaro. Tappa del tour “Rossini in viaggio”, progetto nato da un’idea dello stesso Maestro Renzetti e percorso affascinante attraverso le immortali pagine del “Cigno di Pesaro”,il concerto aretino ha in programma ouvertures e sinfonie di Rossini, intervallate dalla lettura di estratti delle sue lettere (voce recitante Antonio Olivieri), scritte in relazione proprio alle sinfonie e alle loro esecuzioni. Del compositore pesarese verranno eseguite alcune delle sinfonie di apertura dalle opere più celebri, quali “Il signor Bruschino”, “L’Italiana in Algeri”, “La Cenerentola”, “La gazza ladra”, “Semiramide”, tutte appartenenti al periodo italiano e la maggior parte risalenti al 1813 (le prime due) e al 1817 (La gazza ladra e La Cenerentola), tranne che per l’ultima elencata, melodramma tragico in due atti rappresentato nel 1823 al teatro La Fenice di Venezia e ultima composizione espressamente pensata da Rossini per i palcoscenici italiani. Non solo: in programma anche musiche di Wolfgang Amadeus Mozart del quale verrà proposto il Concerto per pianoforte e orchestra n. 20 in Re minore KV 466.

Solista, la pianista Rita Cucè.

Un appuntamento speciale, per la città di Guido d’Arezzo, che sempre più intende affermarsi come “città della musica”. La Filarmonica, nata nel 2014, rappresenta infatti una delle giovani realtà più interessanti a livello nazionale ed internazionale, avendo ottenuto in breve tempo importanti riconoscimenti di pubblico e critica fino a ricevere l’invito della celebre casa discografica DECCA a registrare una raccolta di cd dedicati alle musiche tradizionali italiane e al repertorio rossiniano. Importante e ricco il curriculum di Donato Renzetti, tra i direttori d’orchestra più affermati nel mondo, dal 2015 direttore della Filarmonica “Gioachino Rossini”.

Il sindaco Alessandro Ghinelli: “è un evento che intendiamo sottolineare con enfasi. Questo spettacolo di grande pregio e rilevanza per la nostra città nasce dal progetto di Rità Cucè ‘Da Kabul a Camerino’, serie di concerti a favore della ricostruzione dell’Istituto Nelio Biondi di Camerino, città marchigiana colpita dal terremoto, il primo dei quali si è tenuto ad Arezzo il 4 febbraio, seguito da un’altra tappa a Bolsena e la terza sarà ad Ascoli Piceno il 3 giugno. E proprio questo ultimo concerto è lo stesso che verrà anticipato ad Arezzo il giorno prima. Inizialmente avevamo pensato di inserirlo solo nelle celebrazioni per il 50esimo della Fiera Antiquaria, poi ho proposto al Prefetto di metterlo nel programma per la Festa della Repubblica. Una proposta subito accettata e che ha visto anzi una partecipazione fattiva. Arezzo si conferma così Città della musica, non solo con il Liceo Musicale ma dal 2017 anche con la Casa della Musica. E tutto questo deve essere supportato da eventi musicali di altissimo livello. Non dimentichiamo comunque che anche la Fiera Antiquaria compie 50 anni proprio il 2 giugno e quindi con il prestigioso concertocelebriamo ulteriormente anche questo anniversario”.

Il prefetto Clara Vaccaro: “la ricorrenza del 2 giugno deve valorizzare i contenuti della Costituzione e la valorizzazione della cultura è uno dei fondamenti della nostra Carta. Questo spettacolo, in un gioiello come il Teatro Petrarca, e aperto a tutti gratuitamente è stata un’idea vincente. Ringrazio per l’opportunità di poter far parte di questo evento”.

La pianista Rita Cucè ha portato il saluto della Filarmonica “Gioachino Rossini” e del Maestro Donato Renzetti: “avevo presentato il Maestro Renzetti al sindaco Ghinelli a Cagli, qualche tempo fa. Da quel momento è nata l’idea del concerto ad Ascoli del 3 giugno, legato sempre al progetto ‘Da Kabul a Camerino’. Ma il Maestro stesso aveva troppi impegni, anche all’estero, per inserire altre date. La soluzione è stata invece trovata con il 2 giungo, quando la Filarmonica Rossini e il Maestro Renzetti potranno essere ad Arezzo”.

Il dirigente comunale del servizio cultura Roberto Barbetti: “sono ancora disponibili biglietti. Al termine dell’evento ci sarà un cocktail di saluto all’orchestra e al pubblico”.

CONCERTO SINFONICO

FILARMONICA “GIOACHINO ROSSINI” – DIRETTORE DONATO RENZETTI

MUSICHE DI MOZART E ROSSINI

SABATO 2 GIUGNO ORE 19,30 – TEATRO PETRARCA, AREZZO

INGRESSO GRATUITO (FINO AL LIMITE DEI POSTI DISPONIBILI)

Ritiro biglietti:

giovedì 31 maggio dalle 16 alle 19 presso la Rete Teatrale Aretina – Via Bicchieraia 34

sabato 2 giugno presso il Teatro Petrarca – dalle 10 alle 13 e dalle 16 fino a inizio concerto

Info: Ufficio Cultura Comune di Arezzo – tel 0575 377 501/504/505/506

e-mail: teatro@comune.arezzo.it