Le auto e le moto d’epoca tornano sulle strade

Si rinnova l’appuntamento con il Raduno di Auto e Moto Storiche “Città di Arezzo” giunto all’ottava edizione

791

Una rete di collaborazioni ormai rodata e consolidata rinnova l’appuntamento con il Raduno di Auto e Moto Storiche “Città di Arezzo” giunto all’ottava edizione e presentata questa mattina in conferenza stampa. L’iniziativa in programma domenica 27 maggio è organizzata da CNA Arezzo e dalla sua onlus Socialnet, in collaborazione con i club di auto e moto storiche, O.A.S.I., Autoscuola Aurora, Autoricambi PA-RO ed il Comitato Civiltà Contadina di Ruscello.

Filmaker d’eccezione gli studenti dell’’Istituto Comprensivo “F. Severi” che gireranno un filmato sperimentando lungo il tragitto le competenze acquisite a scuola nel campo della comunicazione audiovisiva.

Otto anni di raduno sono già un successo – commenta Luca Alfreducci, Presidente CNA Area Aretina – esempio di uno sforzo straordinario realizzato da una rete di appassionati e volontari che ogni anno si mobilita all’insegna della solidarietà: in 7 edizioni sono stati raccolti oltre 34 mila euro e l’anno scorso si sono iscritte ben 250 vetture per un totale di 400 persone. Un appuntamento non competitivo, alla scoperta di Arezzo e dintorni, con soste, pranzo di gruppo e omaggi lungo il percorso che quest’anno farà tappa a Monte S. Savino: è un’occasione che lega insieme passione, territorio, imprese, scuola e folklore con la sfilata delle maschere dei Figli di Bocco”.

Fra i tanti raduni che ospitiamo ad Arezzo – ha detto l’Assessore Comunale di Arezzo Marcello Comanducci – questo è l’unico organizzato da una rete di appassionati tutta aretina che coniuga insieme cultura e territorio”.

Un’iniziativa all’insegna della passione e del divertimento – ha aggiunto il vice Sindaco Pierfrancesco Gamurrini – cui si aggiunge uno scopo benefico che valorizza ancora di più il valore sociale della manifestazione”.

Ha parlato di turismo culturale il vice Sindaco di Monte S. Savino Marzio Pagliai anche quella  savinese sarà una tappa dedicata alla bellezza del territorio e alla valorizzazione dei nostri prodotti; prosegue così la collaborazione con CNA ed il mondo dell’associazionismo che a breve si daranno appuntamento con la seconda edizione del Chimera Comix il 9 e 10 giugno”.

Come ogni anno la carovana partirà alle ore 10 dal parcheggio di via Mecenate. Per Bernardo Mennini, Presidente di Atam“un’iniziativa che coinvolge tante persone, in crescita ad ogni edizione, con finalità culturali e sociali non può che trovare il nostro sostegno convinto da ormai 8 edizioni”.

Luca Fiori, vice Commissario della Polizia di Stato ha sottolineato che “simili iniziative hanno una valenza culturale legata alla sicurezza stradale e a progetti educativi rivolti ad un pubblico giovane per sensibilizzare l’importanza di comportamenti corretti a difesa dell’incolumità sulle strade”.

Le tappe del raduno

Alla partenza nel parcheggio Mecenate sarà offerta ai partecipanti una colazione dall’Autoscuola Aurora. Le iscrizioni potranno essere fatte a partire dalle ore 8,30 fino alle 9,30.

Alle ore 10 la carovana prenderà il via in direzione di Monte San Savino. Una pattuglia della Polizia Stradale e dei Carabinieri sarà in testa alle auto per rendere più sicuro il transito dei mezzi, il Vespa Club di Arezzo scorterà la carovana lungo tutto il percorso della manifestazione e un’autoambulanza della Pubblica Assistenza di Castiglion Fibocchi offrirà il servizio di soccorso.

I partecipanti attraverseranno il centro storico del paese e faranno sosta lungo Corso San Gallo e Piazza Gamurrini; la ditta Autoricambi PA-RO offrirà un rinfresco sotto il loggiato di fronte al Comune.

Da qui il raduno ripercorrerà la Regionale 73, fino a Pieve al Toppo per raggiungere Ruscello, località nota per la festa paesana “Rievocazione storica della mietitura e battitura del grano”, dove sarà servito il pranzo preparato dal Comitato Civiltà Contadina. Nell’occasione sarà offerta una targa a tutti i club di auto e moto storiche che hanno partecipato ai raduni contribuendo alla buona riuscita della manifestazione. Al termine del pranzo le auto, scortate dalla Polizia Municipale del Comune di Arezzo, faranno tappa alla Cantina dei Vini Tipici Aretini di Ponte a Chiani che offrirà ad ogni equipaggio una confezione di  bottiglie di vino. Poi il percorso proseguirà verso Arezzo per una sfilata nel centro storico (porta S. Clemente, piazza Duomo, Corso Italia, piazza Grande, corso Italia e via Cavour). Prevista una sosta e una sfilata delle Maschere dei Figli di Bocco che renderà magica e suggestiva la giornata; ogni equipaggio riceverà un omaggio offerto dalla ditta PA-RO. L’intero ricavato della manifestazione verrà devoluto in beneficenza.