L’apertura dell’anno giostresco è coincisa con l’uscita dalla giostra di Stefano Cherici per tutti il “Bricceca” giostratore di Porta Sant’Andrea. Un ragazzo nato e cresciuto con il mito di Martino Gianni prodotto della “cantera” bianco verde diventato ben presto un “Big” di piazza grande attraverso i risultati conquistati.
Pronto alla battuta mai scortese sempre disponibile, mai sopra le righe, ha preferito far parlare i fatti concreti alle chiacchiere del mondo giostresco.
Lo dimostrano i risultati ottenuti da Cherici in quattordici anni di attività con l’esordio in piazza il 19 giugno 2004 in coppia con Enrico Vedovini unico compagno in tutte le giostre da lui disputate. È stata la coppia più longeva della Giostra del Saracino.
Esordio con il “botto” cinque punti e vittoria della lancia d’oro così come la sua chiusura il 3 settembre 2017 con l’ottavo centro e la conquista della sua “stella” personale ovvero la decima lancia d’Oro.
In coppia con Enrico Vedovini ha fatto la storia di Porta Sant’Andrea e della Giostra del Saracino in grado di lasciare un segno nitido e indelebile da raccontare negli annali del saracino.
Per raccontare quello che ha fatto in giostra Stefano Cherici i numeri possono far capire le qualità e capacità tecniche di un campione: ventinove giostre disputate e dieci lance d’oro conquistate, otto volte colpisce il cinque mentre altre quindici il quattro. Una media vittorie sulle giostre disputate di 2,90, su trenta assalti al buratto la media è 4.
Un giostratore che troppe volte è stato messo in discussione quando invece ben poco da dire sulle capacità dimostrate in piazza. Un “cecchino” sempre alla ricerca del cinque. Come recita il comunicato del Quartiere di Porta Sant’Andrea Cherici ha informato il Rettore Carboni e il Capitano Dionigi della decisione presa nella mattinata di ieri.
Adesso si apre un vero e proprio vuoto tecnico in via delle gagliarde nel momento meno opportuno. L’assemblea dei soci convocata per il giorno 26 gennaio darà inizio alla procedura per il rinnovo delle cariche istituzionali. Alla ricerca di un nuovo Rettore dopo l’annuncio dato da Maurizio Carboni di non volersi candidare alle prossime elezioni.

Quale sarà la scelta di Sant’Andrea? Puntare sulla “cantera” con i giovani Rossi, Marmorini e Montini oppure andare sul mercato e cercare un “Big” da affiancare a Enrico Vedovini?


Il comunicato del Quartiere di Porta Sant’Andrea

“Nella tarda mattinata di ieri il giostratore del Quartiere di Porta Sant’Andrea Stefano Cherici ha comunicato al capitano Mauro Dionigi ed al rettore Maurizio Carboni la propria decisione di non correre più giostra. Cherici rimane tuttavia legato al Quartiere per tutto il prossimo anno.
Il Quartiere esprime profondo dispiacere per la sua scelta, che non è condivisa dalla dirigenza ma che viene rispettata in quanto frutto di una decisione personale a lungo ponderata.
Il Quartiere tutto ringrazia Stefano per quanto ha fatto in questi anni prima come riserva e poi come giostratore,  per la sua passione di quartierista sempre dimostrata umanamente e, soprattutto, per le dieci Vittorie che portano la sua firma, assieme allo storico compagno Enrico Vedovini con cui ha costituito la coppia più longeva e vittoriosa della Giostra del Saracino.”