Pratovecchio Stia, un campo di calcetto nel Kauzen Stadium

Cominciati i , l’annuncio del Caleri

I lavori per la realizzazione di un campo da calcetto in fondo sintetico all’interno del kauzen stadium di  sono iniziati da alcuni giorni. Come già anticipato, spiega il Sindaco di Nicolò Caleri, “Il campetto permetterà ai nostri di avere un posto dove giocare tutto l’anno con accesso libero, all’interno di fasce orarie che saranno individuate. La seconda fase del progetto, che prevede la realizzazione di una piccola area dedicata alla pallacanestro e l’inserimento di tavoli, panchine e alberi, sarà affrontata nel 2019. L’area interessata è quella più vicina alla caserma dei , in modo da non interferire con gli spazi utilizzati per il montaggio del tendone della Bierfest, e sarà provvista di un ingresso dedicato e autonomo. Il costo dell’intervento è di circa 53.000 euro e il termine dei lavori è previsto per la fine di gennaio o inizio febbraio”, conclude Caleri. Un altro passo dunque verso l’ammodernamento di una zona sportiva nata agli inizi degli anni ’70 per supportare l’incremento della pratica calcistica in paese, grazie a una forte spinta popolare che creò quello che per anni si sarebbe chiamato “Il piccolo Wembley”. Lo di via Dante Alighieri era in effetti un gioiellino per quell’epoca, e divenne ben presto un “fortino” rossonero sia per l’affluenza di pubblico (per 5 anni, dal 1977 al 1982, alle partite del Pratovecchio ci furono 700 spettatori di media) che per i risultati. Proprio l’ascesa fino alla Promozione costrinse la polisportiva e il a trovare, per mancanza di misure regolamentari, la soluzione del ritorno al vecchio stadio in quella che oggi è via Uffenheim. Da allora il piccolo Wembley ha assolto a molte funzioni, mantenendo la sua vocazione sportiva (ci hanno giocato intere generazioni di pratovecchini e non solo) ma ampliandola di volta in volta a zona feste in genere e in particolare per la Bierfest (traendo il nome attuale proprio dalla birreria di Ochsenfurt che produce la per la festa), area attrezzata anche per eventuali necessità di protezione civile, semplice parcheggio in occasione dei grandi eventi. Con questo intervento si vuole che esso torni all’utilizzo anche della pratica sportiva libera soprattutto a vantaggio di e ragazzi del paese.