Raccolti 12.000 euro a favore della Caritas

Oltre 700 persone che hanno voluto dare il proprio contributo partecipando alla tradizionale cena di beneficenza giunta alla sua quinta edizione

Oltre 700 le persone intervenute alla Cena di Beneficenza di ieri sera, 150 tra cuochi e camerieri  che hanno praparato e servito le pietanze. Sono questi alcuni numeri dell’evento conviviale tenutosi al pallone di Montecchio Vesponi nato a favore della Caritas di Castiglion Fiorentino. Tante le persone, quindi, che hanno aderito all’iniziativa che da qualche anno a questa parte caratterizza il Natale a Castiglion Fiorentino. Presente anche S.E. l’Arcivescovo Riccardo Fontana.

“Anche quest’anno eravamo in tantissimi fra cittadini e nuovi sostenitori accorsi in questa occasione speciale per sostenere le famiglie che vivono dei momenti di difficoltà economica. Un grazie sentito a tutte le Associazioni, ai Circoli, ai Rioni che hanno aderito al progetto di solidarietà per festeggiare in modo diverso e forse più sentito il Nataleafferma il sindaco Mario Agnelli.

“Un grande aiuto per chi riceve ma anche per chi cerca di dare delle risposte a chi ne ha bisogno” sostiene Teresa Pontoriero, responsabile Caritas.  A Castiglion Fiorentino si contano diverse decine di famiglie tra cui anche molte italiane e castiglionesi e non solo quelle emigrate da noi che chiedono aiuto alla Caritas locale.

“L’idea di realizzare un evento a favore delle famiglie bisognose risale a 5 anni fa, proprio all’inizio del mandato. I proventi raccolti rappresentano solo un piccolo aiuto ma fatto con la speranza di un futuro migliore” conclude il sindaco Mario Agnelli.

Un ringraziamento particolare agli sponsors, più di 100, ai circoli del territorio, ben 13, alla Polisportiva Montecchio Vesponi nella persona di Leonello Cangeloni e l’inossidabile “chef” Giancarlo Brilli.

Il ricavato di questa edizione 2019 è stato raggiunto grazie ai proventi della cena e della lotteria, ai contributi della Polisportiva Montecchio, del Circolo MCL della Noceta, alla Confraternita del Santuario del Bagno e all’Assessorato ai Servizi Sociali del comune di Castiglion Fiorentino.