Quando vinci quattro lance d’oro su sette in tre anni l’ dei soci non può fare altro che una standing ovation. Così è stato per il Rettore Ezio Gori, il Capitano Marco Geppetti e tutto il consiglio direttivo che ha diretto il quartiere negli ultimi tre anni. Per il triennio 2015/2017 è stato sinonimo di record abbattuti uno dietro l’altro riscrivendo la della e quella del popolo dei Bastioni.

Il Rettore Gori nella sua relazione morale ha ricordato le quattro lance d’oro conquistate e tutte le iniziative e attività che in questi anni hanno permesso a Santo Spirito di essere ai vertici non solo nell’aspetto tecnico ma su quello sociale, aggregativo e culturale.
Approvata all’unanimità la relazione morale illustrata dal Rettore e quella finanziaria letta dal camerlengo Fortunato Moretti.
Sono stati premiati con l’attestato di fedeltà i soci Matteo Turchi, Simone Coleschi e Sergio Severi.
Un momento ricco di emozione è stata la nomina a socio ad Honorem per Ferdinando Roggi quartierista ultra novantenne assente per motivi di salute ma che non ha voluto far mancare il messaggio di ringraziamento al consiglio direttivo e a tutto il quartiere per quanto ricevuto.

Si è passati poi ad espletare i passaggi per avviare il procedimento elettorale che porterà Santo Spirito al rinnovo degli organi osi come previsto dallo statuto. L’assemblea dei soci ha nominato la commissione elettorale composta da Ciardi Francesco, Ferranti Gianpaolo, Andrea, Nocentini Paolo e Alessandro.

Avviato dunque l’iter elettorale nelle prossime settimane il della commissione elettorale dovrà definire la lista dei candidati per il consiglio direttivo, il collegio dei Sindaci Revisori e il collegio dei Probiviri. La commissione infine dovrà ufficializzare le date in cui il popolo dei Bastioni sarà chiamato alle urne.
La commissione appena insediata ha reso noto che, tutti i soci in possesso dei requisiti richiesti, le autocandidature potranno essere presentate nei giorni di mercoledì 28 febbraio e giovedì 1 marzo dalle ore 21 alle ore 23 nei locali del Bastione di via Niccolò Aretino con ingresso dal “Circolo dè Ghibellini”.
La commissione elettorale ricorda che a norma dell’art. 18 dello statuto del quartiere sono eleggibili tutti i soci purché alla data di svolgimento dell’assemblea risultino maggiorenni, iscritti nel libro dei soci da un periodo minimo di sei mesi e siano in regola con il versamento della quota associativa.