Tav: Confindustria Vicenza, preoccupa che Mit valuti penali per rescissione contratto

83

Vicenza, 13 lug. (AdnKronos) – “È davvero preoccupante che si stia facendo una valutazione sulla precisa entità di penali per la rescissione dei contratti riguardanti il progetto dell’Alta Velocità sulla tratta Brescia-Verona il cui stop, inevitabilmente, coinvolgerebbe anche il restante tratto veneto che comprende Vicenza”, Gaetano Marangoni, vicepresidente di Confindustria Vicenza con delega alle Strategie del territorio, commenta così la nota del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti riportata oggi dalla stampa.
“Pur riconoscendo la competenza del Ministro Toninelli ad effettuare tutte le indagini e valutazioni che spettano al MIT su un tema così importante, avviato e sviluppato dai governi precedenti, questa nota in cui si citano esplicitamente le penali di rescissione”, mette infatti in allarme gli Industriali di Vicenza sul pericolo di stop all’opera.