Titoli Stato: Acerbo (Prc), basta ricatto spread, difendiamo democrazia

87

Roma, 16 mag. (AdnKronos) – “L’ultima volta che l’Italia ha subito il ricatto dello spread ci siamo ritrovati il governo Monti, con le sue misure antipopolari, che hanno anche prodotto l’aumento del debito pubblico del nostro paese. Questa volta vogliono propinarci un governo Cottarelli per proseguire l’opera? No, grazie! Basta con queste manovre per condizionare la vita democratica dei paesi europei”. Così in una nota Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, commentando l’andamento dello spread tra Btp e Bund tedeschi.