A Cavriglia torna il concorso dedicato all’ “Oro Verde”

Olive
Olive

Sabato 30 novembre, quando si svolgerà la quindicesima edizione della “Festa dell’olio extra vergine di oliva” di Cavriglia esclusivamente incentrata quest’anno sul  concorso tra i produttori per decretare il migliore olio del territorio.

Per le aziende del settore, ma anche per i coltivatori amatoriali, sarà un’importante occasione per promuovere un prodotto che da sempre contraddistingue, più di ogni altro, la nostra tradizione enogastronomica. L’olio infatti è senza ombra di dubbio una delle eccellenze del territorio di Cavriglia. Basti pensare ai prestigiosi riconoscimenti internazionali ottenuti dall’”Oro Verde” cavrigliese, nel corso degli ultimi anni,  nell’ambito di una rassegna internazionale ospitata a New York, come uno dei migliori al mondo.

Al concorso possono partecipare tutti i produttori ovicoli, ciascun partecipante potrà concorrere con un solo olio extravergine di oliva prodotto con olive raccolte nel territorio del Comune.

I partecipanti dovranno consegnare un campione d’olio, in una bottiglietta fornita dal Comune, accompagnato dalla scheda di partecipazione.

La consegna dovrà avvenire entro le 14.00 di venerdì 29 novembre presso l’Ufficio Attività Produttive, nella sede di Viale Principe di Piemonte 9 (secondo piano).

La selezione, sui campioni preventivamente resi anonimi, sarà effettuata da una Commissione composta da assaggiatori iscritti all’AICOO (Associazione Italiana Conoscere l’Olio di Oliva).

I campioni saranno divisi in due categorie: quelli regolarmente imbottigliati ed etichettati e quelli amatoriali.

Per ognuna di queste due tipologie saranno poi premiati i tre migliori prodotti.

La valutazione degli oli si svolgerà dalle 14.30 di sabato 30 novembre in sala consiliare a porte aperte: alle 18.30 avverrà poi il conferimento di premi ed attestati.

E’ già pubblicato il bando con le specifiche per la partecipazione.

“Il tradizionale concorso conferma l’attenzione da parte dall’Amministrazione Comunale” ha affermato l’assessore Paola Bonci “alla valorizzazione dell’enogastronomia del territorio. Quest’anno infatti, anche in seguito ad una riflessione iniziata con i produttori, la Festa dell’Olio non prevede il mercato in piazza ed è unicamente incentrata sul concorso, ma a gennaio prenderà il via un tavolo operativo per rilanciare già dal 2020 una Festa per i produttori cavrigliesi interamente rinnovata.”

Proprio con la consapevolezza di quanto sia importante la promozione e la tutela delle tipicità, l’Amministrazione Comunale sta lavorando per un’eventuale partecipazione a “FirenzeBIO”, ma soprattutto nel corso di quest’anno il Comune di Cavriglia è entrato nel Consiglio Direttivo del Distretto Rurale del Valdarno.