Acf, tutto pronto per la prima di campionato

Inizia ufficialmente la regular season dell’Arezzo Calcio
Femminile. Dopo lo stop di una settimana coinciso con la vittoria del 1°
trofeo “Woman Tuscany Cup” contro Montevarchi e Siena, la prima squadra
amaranto si prepara adesso ad affrontare il nuovo campionato di Serie C.
Ai nastri di partenza una formazione giovane, ma ricca di talento, che
può contare su un parterre di giocatrici ben consolidato al quale si
aggiungono nuovi elementi ben determinati. Se in porta Antonelli e
Ruotolo si contenderanno il posto da titolare, in difesa Mister Paduano
potrà contare su Carleschi e sulle già conosciute Zeghini, Razzoli, Orsi
e Mencucci che lo scorso anno hanno disputato un’ottima stagione. A
centrocampo da segnalare il gran ritorno di Verdi che affiancherà
Arzedi, Pesci, Prosperi e il nuovo capitano della squadra Baracchi,
mentre il reparto offensivo apparirà pienamente rinnovato con Paganini,
Mazzini, Cartarasa e Gwiazdowska.

Nel match valido per la prima giornata d’andata, in calendario domenica
6 ottobre alle ore 15 presso lo stadio Cardinaletti di Jesi, l’Arezzo
ritroverà in trasferta la Jesina Calcio Femminile, avversario già
battuto nella fase preliminare della Coppa Italia di Serie C che le
aretine hanno abbandonato dopo la sconfitta interna contro il Riccione.
Più sfortunata la partenza della squadra marchigiana che ha perso
entrambe le gare con il risultato di 1-2.

Il tecnico amaranto Antonio Paduano suona la carica in vista della prima
partita di campionato: “Domenica affronteremo una squadra che avrà
voglia di rivalsa dopo il risultato a nostro favore di tre settimane fa.
L’errore più grande che possiamo commettere è quello di credere che
questo match possa essere simile a quello precedente. Se vogliamo
tornare ad Arezzo con i primi tre punti dovremo scendere in campo con la
concentrazione e la determinazione di chi affronta una squadra nuova
visto che, in queste settimane, ha sicuramente avuto modo di
migliorarsi. Nell’ultima gara ufficiale abbiamo subito una brutta
sconfitta con il Riccione: in quel caso a pesare, più che il risultato,
sono state le occasioni che non siamo riusciti a concretizzare, ma le
ragazze hanno ritrovato da subito l’entusiasmo trionfando nel torneo di
sabato scorso. Andiamo a Jesi consapevoli che sarà una gara difficile;
stara poi a noi sfruttare la voglia e l’intensità di cui siamo capaci
per centrare un risultato positivo”.

Sguardo puntato anche sugli obiettivi concordati con la società per
questa stagione: “Lo scopo di quest’anno è quello di ripartire, perciò
credo che non dovremo precluderci niente e lottare gara dopo gara per
raggiungere qualcosa di importante. Solo il tempo e il campo
dimostreranno l’efficacia del lavoro sviluppato durante le settimane”.