Ad Arezzo i campionati italiani Under16 di tennis, da sabato 31 agosto al Tennis Giotto

Ad Arezzo i campionati italiani Under16 di tennis, da sabato 31 agosto al Tennis Giotto
Ad Arezzo i campionati italiani Under16 di tennis, da sabato 31 agosto al Tennis Giotto

La città di Arezzo si prepara ad ospitare i Campionati Italiani Under16 maschili di tennis. La manifestazione è organizzata dal Tennis Giotto in sinergia con il Comune di Arezzo e permetterà di vedere in azione i migliori tennisti nati nel biennio 2003-2004 che si contenderanno la vittoria del titolo nazionale.

I campionati si svolgeranno in due fasi: la prima scatterà da sabato 31 agosto con i turni di qualificazioni che vedranno 64 ragazzi iscritti da circoli di tutta la penisola sfidarsi per completare il tabellone principale che, al via da lunedì 2 settembre, conta già 78 atleti qualificati di diritto in virtù dei risultati ottenuti nei mesi scorsi nei campionati regionali individuali. In totale, dunque, i tennisti che giocheranno sui campi di via Divisione Garibaldi saranno 142 e, tra questi, vi saranno anche tre rappresentanti di Arezzo, tutti del Tennis Giotto: Francesco Rossi (già inserito nel tabellone principale per il terzo posto ottenuto nel campionato toscano), Filippo Alberti e Francesco Cartocci (in gara nelle qualificazioni).

«Si tratta di una grande manifestazione – ha commentato il sindaco Alessandro Ghinelli, – che si inserisce nella straordinaria estate aretina caratterizzata da tanti eventi di rilievo. La nostra è una città vivace che è pronta ad accogliere ed ospitare anche momenti di sport di altissimo livello, capaci di richiamare un numeroso pubblico di appassionati. Arezzo dà il proprio benvenuto agli atleti, ai loro familiari e agli accompagnatori, felice di accoglierli e pronta a sostenerli e divertirsi con loro».

I campionati italiani di tennis tornano in città a distanza di sedici anni (l’ultima volta fu nel 2003 con la storica finale tutta aretina negli Assoluti tra Daniele Bracciali e Federico Luzzi) e rappresenteranno una vetrina per il territorio perché gli atleti saranno accompagnati da tecnici e familiari. L’organizzazione dell’evento ha visto dunque il Tennis Giotto collaborare con numerose realtà pubbliche e private cittadine per affiancare la dimensione sportiva alla dimensione turistica.

In quest’ottica, per i presenti sarà prevista l’opportunità di vivere e scoprire la città attraverso una serie di visite guidate ai suoi luoghi più belli e la partecipazione alle iniziative della Giostra del Saracino. «Grande soddisfazione e forte orgoglio – ha spiegato Luca Benvenuti, presidente del Tennis Giotto. – Questi sono i due sentimenti provati nell’ospitare i Campionati Italiani Under16 perché abbiamo la responsabilità di organizzare una delle manifestazioni più importanti del tennis giovanile nazionale che porterà in città alcuni degli atleti del futuro del nostro sport. Si tratta di un evento capace di unire la dimensione sportiva alla dimensione turistica: oltre all’altissimo livello della competizione, i tennisti, i tecnici, i genitori e tutti i presenti potranno scoprire la bellezza della nostra città. Ringraziamo dunque la federazione per la fiducia e la stima che ci concede, il Comune per la collaborazione e le altre realtà economiche coinvolte per il sostegno».

A livello sportivo, l’apice della manifestazione sarà la conclusione di domenica 8 settembre quando, alle 11.00, è in programma la finalissima che assegnerà il titolo italiano. Il giorno prima, invece, si terranno alle 11.00 la finale tricolore del doppio e alle 15.00 le semifinali dei singoli. Tra gli appuntamenti più attesi rientra la cena di gala di giovedì 5 settembre che, ospitata dal ristorante del Tennis Giotto, rappresenterà un’occasione di ritrovo per i dirigenti federali, per le istituzioni, per gli sponsor e, soprattutto, per i più forti atleti ancora in gara per lo scudetto. «Il campionato Under16 – ha aggiunto Luigi Brunetti, presidente del Comitato Regionale della Fit – è una vetrina di giocatori che si affacciano alle porte del professionismo. Porgo un sincero ringraziamento al Tennis Giotto, da sempre impegnato con ottimi risultati nell’attività giovanile, per essersi accollato questo importante evento con un carico organizzativo che sarà ripagato dalla qualità degli atleti in gara».