Ad Arezzo iniziano le preselezioni per il concorso infermieri

Giovanni Grasso
Giovanni Grasso

Ad , nella sede di , inizia la prima fase del percorso concorsuale che interesserà quasi 13.000 infermieri che hanno fatto domanda al bando pubblicato da Estar lo scorso 4 giugno. La preselezione darà possibilità a 7.000 classificati di procedere alle successive alle prove concorsuali, scritta e pratica, che si svolgeranno nel mese di settembre; chi supererà queste ultime prove, dovrà infine superare l’ultima prova, quella orale, per entrare nella graduatoria da cui tutte le Aziende toscane potranno assumere gli infermieri nel triennio 2020-2022. Diamo il benvenuto a tutti i partecipanti del concorso Estar che saranno presenti nei prossimi giorni in , augurando un sereno percorso concorsuale agli infermieri che verranno da tutta ”. Cosi gli ordini delle professioni infermieristiche della Toscana vogliono salutare gli iscritti al concorso attraverso il loro coordinatore Giovanni Grasso.
“Come richiesto dagli ordini degli infermieri della Toscana all`Assessore al diritto alla della Regione, Stefania Saccardi, la prova preselettiva verterà su domande attinenti la professione infermieristica. Gli infermieri che parteciperanno al concorso potranno dimostrare la propria preparazione su argomentazioni attinenti al percorso lavorativo. Siamo contenti e soddisfatti che l’Assessore abbia accolto le nostre richieste. La speranza è che la graduatoria venga resa fin da subito disponibile alle aziende che necessitano di infermieri perché in Toscana possiamo calcolare una mancanza di personale equiparabile a 5000 unità. Il concorso Estar sarà solo il punto d’ inizio, perché sarà nostra cura monitorare le carenze e sollecitare le assunzioni”, conclude Giovanni Grasso.