Al Teatro Antei in scena “L’Operazione”

Domenica 10 marzo la brillante commedia con Antonio Catania, Nicolas Vaporidis e Maurizio Mattioli

La stagione di prosa del degli Antei, organizzata dall’Amministrazione Comunale di Stia e dalla Fondazione Spettacolo, propone domenica 10 marzo (ore 21.00) “L’Operazione”, spettacolo scritto e diretto da Stefano Reali. In scena, un cast d’eccellenza: Antonio Catania, Nicolas Vaporidis e Maurizio Mattioli, con la partecipazione straordinaria di Gabriella Silvestri e Marco Giustini.

Nonostante l’ambientazione ospedaliera, “L’Operazione” non è una di malasanità. Visti i suoi ripetuti colpi di scena, vuole essere piuttosto un mix di commedia all’ italiana e di giallo, una di amicizia, tradimenti, risate e slealtà. Un laureato in medicina, Massimo (Vaporidis), “costretto” a scorrette scorciatoie, le raccomandazioni, per assicurarsi un . Un degente ormai da anni costretto a letto, Luigi (Catania), che conosce alla perfezioni i meccanismi del sistema ospedaliero e, insieme a due fidati collaboratori, un infermiere (Mattioli) e la capo reparto (Silvestri) mette in un losco giro di “compravendite” di letti, guadagnando sulle spalle degli “aspiranti” pazienti. Una direzione sanitaria pronta a concedere “favori” in un infinito circolo vizioso, tra amici e amanti.

Era la notte della semifinale del Mondiale 1990 -Argentina e Massimo, un ragazzone sui trentacinque anni, grazie ad una raccomandazione, riesce a farsi ricoverare nel reparto ortopedia, per sottoporsi ad una operazione quasi “voluttuaria”, la ricostru­zione dei legamenti del ginocchio, altrimenti dovrà smettere di giocare al , la sua passione. Ma la presenza del suo com­pagno di stanza Luigi, un lungodegente “veterano” dell’ospedale, lo induce a riflettere sulla futilità del suo caso: Luigi, profondo conoscitore delle regole del gioco del microcosmo ospedaliero, gli racconta delle sofferenze delle centinaia di pazienti che non potendo permettersi una clinica privata sono costretti ad aspetta­re anche degli anni, in lista d’attesa, prima che si liberi un posto letto. In più la tragica situazione dello stesso Luigi, inocula lenta­mente a Massimo dei dubbi sul buon esito del suo intervento, al punto da farlo esitare sull’opportunità di operarsi. Ma chi è Luigi, in realtà? È veramente malato come sembra, o è un simulatore che ha trovato vitto e alloggio sine die a spese dello Stato, come sostiene il dottor Cupreo, giovane e rampante chirurgo ortopedico, che non vede l’ora di operarlo, per scoprire la verità?

E chi è Massimo, in realtà? Com’ è riuscito a farsi ricoverare in ospedale, scavalcando tutta la lista d’attesa, per farsi fare un’operazione che in clinica privata costerebbe decine di milioni di lire (di allora)?

In realtà, Luigi è un “venditore di letti” di professione; uno che sfrutta la sua malattia, con la complicità di un infer­miere, per spaventare i neoricoverati e indurli a rinunciare all’operazione, in maniera da poter poi “rivendere” il posto letto liberatosi ai pazienti in lista d’attesa. Ed anche stavolta, l’operazione sembra che gli stia andando bene, a Luigi: Massimo vacilla, non è più tanto sicuro di volersi operare.

Ma Luigi non sa che Massimo, in realtà, non ha affatto bisogno di essere operato al ginocchio: perché non è un paziente, è un medico mandato dalla Direzione Sanitaria con il compito di prendere con le mani nel sacco il “venditore di letti”.

Domenica 10 marzo ore 21.00
Antonio Catania, Nicolas Vaporidis, Maurizio Mattioli

L’OPERAZIONE
scritto e diretto da Stefano Reali
con la partecipazione straordinaria di Gabriella Silvestri
e con Marco Giustini
scene Carlo De Marino
costumi Mara Gentile
disegno Luci Stefano Lattavo
direzione tecnica Stefano Orsini
produzione Gianluca Ramazzotti per Ginevra Media Prod Srl/PigrecoDelta

durata: 2h

BIGLIETTI
: posto unico intero € 18

RIDUZIONI:
ridotto € 12: possessori Carta dello spettatore FTS, “biglietto futuro” per under 30 e associazioni teatrali con sede nel di
ridotto € 8: studenti universitari possessori della Carta Studente della Toscana. Il posto verrà assegnato, dietro presentazione della carta, in base alla disponibilità della pianta. Si consiglia l’accesso in biglietteria almeno un’ora prima dell’inizio spettacolo.

VENDITA BIGLIETTI
– presso l’ufficio cultura – piazza Migliorotto Maccioni 1
– la sera della rappresentazione dalle ore 20.00 presso la biglietteria del teatro
INFO Comune di Pratovecchio Stia tel. 0575/583762 – 349 9624596