Al via la riqualificazione dell’Auditorium di Chiusi della Verna

Il Ministero per i beni e le attività culturali premia un’altra associazione di Chiusi della Verna: grazie al punteggio ottenuto in graduatoria, la Pro Loco La Verna accederà al Fondo Nazionale per la Rievocazione Storica.
Il Ministero per i beni e le attività culturali premia un’altra associazione di Chiusi della Verna: grazie al punteggio ottenuto in graduatoria, la Pro Loco La Verna accederà al Fondo Nazionale per la Rievocazione Storica.

La struttura si trasformerà inuna  comunale, un ambulatorio medico, una farmacia e una sala convegni

Il  di Chiusi della Verna si classifica primo nel bando Gal e si aggiudica 25 mila euro a fronte dei circa 50 che serviranno per completare i di riqualificazione dell’Auditorium, nel centro del paese. La struttura sarà messa in e suddivisa in due parti, una delle quali ospiterà la biblioteca comunale e la sala conferenze, l’altra invece il nuovo ambulatorio medico e i nuovi locali che ospiteranno la farmacia comunale. “Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto – ha commentato il di Chiusi della Verna Giampaolo Tellini – il finanziamento andrà a supportare la spesa necessaria a riqualificare tutto l’Auditorium del capoluogo dove ha preso il via un altro importante progetto, ovvero quello che ho chiamato “ambulatorio della ”, un ambulatorio che prevede la presenza del medico generale dotato di un nuovo elettrocardiografo, dell’infermiere di comunità istituito grazie al progetto Strategia Aree Interne e a fianco della farmacia comunale dove è possibile prenotare le visite”. E proprio nell’ambulatorio di Chiusi della Verna mercoledì 10 aprile verrà dedicata una giornata al benessere del cuore e saranno impartiti consigli per una buona prevenzione cardiovascolare. Nell’occasione sarà possibile fare una piccola donazione, facoltativa e non nominativa, per contribuire ai lavori della piccola cappella della Rocca. Il nuovo servizio ambulatorio va di fatto ad arricchire un comune già presidiato da 5 ambulatori attivi e 3 , di cui 2 comunali e 1 privata.