Comuni del Casentino: Approvato il progetto “Uffici di prossimità”

La giustizia torna ad essere più vicina ai casentinesi. L’Unione dei Comuni Montani del Casentino, durante il consiglio di lunedì scorso, ha infatti approvato il protocollo del progetto “uffici di prossimità” che permetterà di sperimentare uno sportello di prossimità nella sede dell’Ente, dove i cittadini potranno richiedere documenti, svolgere pratiche ed esporre problematiche agli avvocati. Grazie a questo progetto, al quale hanno aderito l’Ordine degli Avvocati di Arezzo, il Tribunale di Arezzo, la Regione Toscana, la Corte di Appello di Firenze e appunto l’Unione dei Comuni Montani del Casentino il nuovo ufficio darà informazione, assistenza e gestione di pratiche di volontaria giurisdizione per il Tribunale. Tutti coloro che necessitano di amministratori di sostegno, tutele, curatele o debbano comunque affrontare procedimenti dove le parti stanno in giudizio senza l’ausilio di un legale potranno di nuovo risolvere le pratiche nel territorio senza più essere obbligati ad andare ad Arezzo, dove da qualche anno è stato trasferito l’ufficio del Giudice di Pace. Il Casentino, grazie al protocollo adottato dall’Unione dei Comuni, è il primo territorio di tutta la provincia di Arezzo, insieme alla Valtiberina, ad aver adottato il protocollo. L’ufficio inizialmente sarà sperimentale e avrà durata biennale con la possibilità poi di prorogare i servizi nel tempo. Durante il consiglio di lunedì scorso, è stato inoltre approvato il bilancio, rinnovata la convenzione con il Consorzio di Bonifica Alto Valdarno e sono stati rinnovati tutti i servizi in associato con il comune di Pratovecchio Stia.