Alcol a minori e abusivismo commerciale intensi i controlli della Polizia Locale

Intensi controlli in città da parte della Locale. Fine settimana con occhi rivolti verso la cosiddetta movida del centro storico. Alcune pattuglie in abiti civili hanno monitorato, soprattutto, il fenomeno della somministrazione di bevande alcoliche a persone che non hanno compiuto i diciotto anni. Un locale, ad esempio, la stava esercitando a favore di quattrominorenni. Uno di questi è risultato avere meno di 16 anni e nei confronti del gestore è scattata una  ex articolo 689 del codice penale. Comminate, inoltre, alcune sanzioni amministrative per un totale di oltre 1.300 euro.

Mercoledì 20 marzo, gli operatori della Polizia Locale hanno invece constatato come alcune persone stessero effettuando la vendita di , riviste e gadget per all’esterno di alcune scuole primarie. Intervenuti per verificare il rispetto della normativa vigente, gli agenti hanno rilevato che la vendita veniva effettuata da persone non in possesso della qualifica di dipendente o collaboratore. In sinergia con il Nucleo ispettorato del  di , è stata inoltre verificata la posizione di due minorenni che venivano utilizzati dal titolare come collaboratori per l’attività di distribuzione. Gli stessi sono risultati irregolari e, pertanto, è stata intimata la immediata sospensione dell’attività fino ad avvenuta regolarizzazione delle posizioni dei lavoratori. Elevate anche sanzioni amministrative per un importo superiore a 2.500 euro.