Alternanza scuola – Universita’: conclusi i giorni di lezione e mentoring

37

Il percorso promosso dall’Associazione Prospettiva Casentino su un progetto realizzato e proposto dall’Università di Siena e sostenuto da Intesa Sanpaoloche ha portato 40 ragazzi delle quinte superiori  dei due istituti casentinesi, ovvero l’Isis Fermi di Bibbiena e l’Isis Galilei di Poppi, a fare lezione con il Prorettore Lorenzo Zanni e la Dottoressa Caterina Fiore e a lavorare in team, coadiuvati da 5 imprenditori, si è appena concluso. 

I ragazzi sono stati suddivisi in 8 gruppi. Ogni gruppo – composto da studenti provenienti da diverse scuole ed indirizzi diversi – sta lavorando ad un’idea imprenditoriale seguendo le indicazioni ricevute dai docenti dell’Università di Siena. 

Gli imprenditori Giovanni Basagni, Stefano Cecconi, Denise Vangelisti, Franco Bernardini e Alberto Ricci, si sono resi disponibili ad aiutare i gruppi nell’abbozzare un piano di marketing per le idee di start-up maturate.


Il 2 Marzo una commissione mista imprenditori e Università valuterà gli elaborati – preventivamente presentati dai responsabili dei gruppi – e decreterà i primi tre gruppi vincitori, ai quali andrà un premio in denaro a cui parteciperà anche la Fondazione Baracchi. 

Il 9 di Marzo alle ore 16.00. presso la sede della Fondazione Baracchi in via Bosco di Casina, 12 a Bibbiena, alla presenza degli imprenditori, il Prorettore dell’Università di Siena Lorenzo Zanni e le scuole, verranno consegnati i premi ai tre gruppi meritevoli. Le porte della Fondazione sono aperte a tutta la cittadinanza che vorrà applaudire i ragazzi che hanno completato questo percorso sostenuto anche dalla Banca Intesa San Paolo. 

Il Presidente dell’Associazione Giovanni Basagni commenta: “Un’esperienza mai fatta che ha dato già i suoi frutti perché i 40 ragazzi hanno saputo lavorare in team, perché si sono confrontati con il futuro, perché si sono impegnati a mettere il loro tempo su qualcosa che esula dall’impegno scolastico. Avendoli sostenuti nel loro percorso come imprenditore sono rimasto colpito dall’entusiasmo, da alcune idee che ho trovato davvero innovative ed interessanti e dalla loro voglia di confrontarsi con il mondo dell’imprenditoria. Un grazie alle scuole, ai docenti e soprattutto al professor Lorenzo Zanni che ci ha onorati della sua presenza in queste giornate intense ma inaspettatamente, coinvolgenti per tutti, studenti, ma anche imprenditori. Grazie anche ai miei colleghi Stefano Cecconi, Denise Vangelisti, Franco Bernardini e Alberto Ricci che più che in cattedra, si sono messi di fronte ai ragazzi con umiltà e voglia di mettersi anche loro in gioco”.