Approvato il piano triennale delle opere pubbliche di Bibbiena

Il programma triennale delle opere pubbliche di Bibbiena è stato approvato. Si tratta di una pianificazione a lungo termine fatta attraverso un’attenta valutazione delle esigenze e dei bisogni della cittadinanza e del territorio, con una valutazione anche in termini economici e temporali. Un momento, dunque fondamentale per l’amministrazione e la comunità stessa. 

Quello di Bibbiena è un piano che vale 4 Milioni e 453 mila euro, più alcune opere che, avendo un importo sotto i cento mila euro, sono state approvate a parte, ovvero, l’adeguamento antincendio del Teatro Dovizi, la frana di Terrossola, la riqualificazione degli accesi ai paesi di Serravalle e Marciano, e il prolungamento della ciclopista con il percorso ciclo pedonale e forestale di Bonte Biforco per un totale di 299 mila euro. 

Nel biennio 2019-2020 sono state inserite molte opere di grande valore: la conclusione dei lavori al Palazzo Comunale, la realizzazione della scuola materna di Soci, la realizzazione di palestra e aule nel vecchio plesso delle scuole elementari di Bibbiena, la bonifica delle frane di Serravalle e Terrossola, , gli adeguamenti sismici di Biblioteca e caserma dei Carabinieri Forestali, riqualificazione di Piazza Tarlati, la passerella ciclopedonale di collegamento tra Bibbiena Stazione e la ciclopista, alcuni stralci dei lavori su San Lorenzo, cinque interventi di efficientamento energetico, diversore a Soci, miglioramento sismico ex scuola Partina, la riqualificazione di Piazza Garibaldi a Soci e il centro storico del paese. 

L’Assessore Matteo Caporalicommenta: “Un Piano Triennale molto importante, direi, dirimente, per alcuni aspetti che lo rendono quasi unico. La costruzione di una nuova scuola materna che completa la cittadella scolastica di Soci, la riqualificazione della piazza dello stesso paese, ma anche il completamento dei lavori alla casa comunale, piuttosto che completamento di lavori importanti alle scuole elementari di Bibbiena, e l’avvio, per stralci funzionali, dei lavori su San Lorenzo, costituiscono un bel percorso che completa ciò che va a completare ciò che l’amministrazione ha già realizzato, senza lasciare indietro nulla, delle pianificazioni precedenti”.