“De gustibus”, al via le degustazioni teatrali a chilometro zero

Sabato 19 gennaio parte alle Logge del Grano la nuova rassegna della Libera Accademia del Teatro

Degustazioni teatrali a chilometro zero con la Libera Accademia del Teatro. Da sabato 19 gennaio si apre il sipario dellanuova rassegna “De gustibus” che si svilupperà attraverso sei serateche, ospitate dal mercato coperto delle Logge del Grano, proporrannoun connubio tra le produzioni culturali e le produzionienogastronomiche del territorio aretino. Ogni appuntamento si terràalle 18.00 con letture e brevi spettacoli che saranno messi in scena dacinquanta attori dei corsi più avanzati della scuola di teatro aretina, con la regia dei maestri Andrea Biagiotti, Samuele Boncompagni, Amina Kovacevich e Uberto Kovacevich. Le rappresentazioniavranno uno specifico tema gastronomico e saranno seguite da una degustazione abbinata che, di volta in volta, proporrà un aperitivo tra prodotti del mercato, vini o birre. «Cultura e sapori si incontrano in questa nuova rassegna – spiega Amina Kovacevich, presidente della Libera Accademia del Teatro. – I nostri attori e i nostri maestri metteranno in scena direttamente il cibo, proponendo sei degustazioni letteral-teatrali allora dellaperitivo con lobiettivo di far assaggiarele eccellenze della terra dArezzo tra parole, letture e poesie».

Il calendario di “De gustibus” proporrà una serie di spettacoli originali dai titoli ironici e divertenti legati, ovviamente, al bere e al mangiareche permetteranno di passare le fredde serate dei sabati di gennaio e febbraio tra risate e buonumore. La rassegna si aprirà il 19 gennaio con “In vino veritas” e proseguirà poi il 26 gennaio con “Delitti con gusto”, il 2 febbraio con “Camerieri in cerca d’autore”, il 9 febbraio con “Il dramma dei cuochi melodrammatici” e il 16 febbraio con “A-marsi A-morsi”, prima della conclusione del 23 febbraio. Ogni rappresentazione teatrale sarà seguita dall’assaggio di prodotti selezionati per l’occasione, serviti e presentati direttamente dai produttori delle Logge del Grano. L’ingresso alla serata ha un costo di 10 euro per spettacolo e degustazione; per ottenere ulteriori informazioni è possibile contattare la Libera Accademia del Teatro allo 0575/266.86. «La finalità della nostra scuola – aggiunge Kovacevich, – è di promuovere larte teatrale in tutti i luoghi e attraverso tutte le forme, proponendo agli spettatori anche esperienze capaci di coinvolgere più sensi. Ecco dunque che le Logge del Granodiventeranno il nostro palcoscenico e che la valorizzazione dei cibi del territorio diventerà il pretesto per raccontare tante storie affidate ai nostri attori più esperti».