Arriva la sesta edizione di Arezzo Organ Festival

Arriva alla Sesta Edizione la manifestazione dedicata alla musica d’organo, Arezzo Organ Festival, con 9 appuntamenti a partire dal 30 giugno fino al 25 agosto.

1.pngIl Festival è organizzato da Associazione Opera Viwa in collaborazione organizzativa con Fondazione Guido d’Arezzo e Comune di Arezzo, Assessorato alla Cultura, nonché con la collaborazione di Diocesi di Arezzo, Cortona e Sansepolcro, Centro Guide Arezzo e Provincia, Brigata Aretina Amici dei Monumenti, con il sostegno di Coingas, Estra, Arezzo Multiservizi, Unicoop Firenze, Chimet, Banca del Valdarno, Rotary Club Arezzo, AFM.

Inserito all’interno dell’ampio cartellone del “Terre d’Arezzo” Music Festival, quest’anno alla 14° edizione, Arezzo Organ Festival presenta 7 concerti nella città di Arezzo, uno a Monte San Savino e uno a Civitella in Val di Chiana, con appuntamenti a cadenza settimanale. Scopo dell’iniziativa è valorizzare il grande patrimonio di organi storici del nostro territorio, in particolare della Città di Arezzo, attraverso concerti di alto livello internazionale, con musicisti provenienti dall’Italia e dall’estero e programmi musicali che spaziano dalla musica antica alla musica contemporanea.

Domenica 30 giugno, alle ore 17.30, si terrà il concerto inaugurale della serie, presso la Chiesa del Sacro Cuore ad Arezzo (Piazza Giotto). Protagonista il duo formato dall’organista Enrico Zanovello, artista con ampia carriera artistica come organista, direttore d’orchestra e di coro, e il trombettista Michele Santi, specialista del repertorio barocco che si esibirà su strumenti storici: tromba barocca e cornetta storica. In programma composizioni per tromba e organo di Charpentier (con il celebre Te Deum), Clarke, Händel, Dubois, Verdi (Adagio per Cornetta ed Organo), Guilmant, Arban. Un programma di grande effetto che valorizzerà anche le caratteristiche dell’organo recentemente inaugurato della Chiesa del Sacro Cuore.

Il Festival proseguirà Domenica 7 luglio, ore 18.00, presso la Basilica di San Domenico ad Arezzo con Daniela Del Monaco, contralto, e Roberta Schmid all’organo, che eseguiranno composizioni sacre di Bach, Pergolesi, Händel, Verdi, Franck.

Il Duo formato da Johannes Skudlik (Germania) e Lukasz Gothszalk (Polonia), sarà protagonista Domenica 14 luglio, ore 21.00, presso la Cattedrale dei SS. Pietro e Donato di Arezzo, di un Concerto per Tromba e Organo. Skudlik è concertista attivo in tutto il mondo, protagonista nei principali Festival di musica organistica; Gothszalk è vincitore di numerosi premi nel suo strumento, a partire del Primo Premio al Concorso per Tromba di Boston (U.S.A.) e con all’attivo numerose incisioni discografiche. Presenteranno un programma con importanti classici quali la Toccata e Fuga in Re minore di Bach, il Concerto per Tromba di Albinoni e il Concerto di Torelli.

L’organista Christoph Kuhlmann (Germania) terrà il quarto concerto, Domenica 21 luglio, alle ore 18.00 presso la Pieve di S. Maria ad Arezzo. In programma composizioni di Bach, Pachelbel, Schumann, Vierne.

Sempre presso la Pieve di Arezzo, Domenica 28 luglio, ore 18.00, sarà la volta del Duo formato da Daniel Pandolfo e Philippe Lindecker (Francia), con un concerto per violino e organo. Entrambi artisti di livello internazionale, si esibiscono regolarmente in Francia e all’estero. Pandolfo è titolare dell’organo presso l’Abbazia di Obernai, Lindecker è primo violino presso l’Orchestra Filarmonica di Strasburgo. In programma composizioni di Paganini, Dubois, Alain, nonché di autori contemporanei.

Il Festival proseguirà nel mese di agosto con i concerti di Miguel Angel Garcìa (Spagna), previsto per Domenica 4 agosto, ore 18.00, presso la Chiesa della SS. Annunziata ad Arezzo, di Andrea Trovato, Martedì 13 agosto, ore 21.30, presso il Santuario delle Vertighe a Monte San Savino, di Ennio Cominetti, Domenica 18 agosto, ore 18.00, presso la Badia delle SS. Flora e Lucilla, del Duo Sax e Organo Di Bacco-Pezone, Domenica 25 agosto, ore 18.30, presso la Chiesa di S. Bartolomeo a Badia al Pino (Civitella in Val di Chiana).

Ai concerti d’organo si affiancheranno anche quest’anno importanti momenti formativi, a cura del Centro Guide Arezzo e Provincia e della Brigata Aretina Amici dei Monumenti, con prolusioni storico-artistiche 30 minuti prima dell’inizio dei concerti (7, 14, 21, 28 luglio, 4, 18 agosto).

Nelle prolusioni verranno fornite interessanti informazioni sulle chiese monumentali attraversate dal Festival e sulle opere d’arte in esse conservate, nonché sugli organi storici utilizzati e i programmi musicali.

Tutti gli appuntamenti saranno ad ingresso libero.

3.jpg