Bibbiena in movimento: 890 mila euro di lavori

Matteo Caporali
Matteo Caporali

La ripresa dei a Palazzo Niccolini e una serie di piccoli interventi di manutenzione e decoro appena conclusi. Questo il quadro delle operazioni che l’Amministrazione si sta preparando a mettere in cantiere.

Entro la fine del mese di Luglio partirà il primo stralcio funzionale dei lavori di restauro del Convento di San Lorenzo per il risanamento conservativo delle coperture del Convento. L’appalto è di 500 mila euro.

A metà settembre sarà la volta dei borghi storici di Serravalle e Marciano con i lavori di riqualificazione della piazza di accesso per il primo e quella dei vialetti per il secondo per un totale di circa 90 mila euro.
A breve prevista la conclusione dei lavori di adeguamento sismico per la piccola porzione B1 della Media per un totale di 300 mila euro.

E’ prevista, inoltre, entro il mese di Luglio, la ripartenza del cantiere per l’adeguamento sismico al Palazzo comunale, momentaneamente sospeso per una variante in corso d’opera resa necessaria per una modifica da approntare alla struttura. La stessa variante è stata sottoposta all’approvazione degli enti competenti ovvero Genio Civile per la parte strutturale e Soprintendenza per il fatto che la struttura di Palazzo Niccolini è vincolata. Il tutto ha determinato una sosta piu’ lunga del previsto.

Recentemente, inoltre, sono stati realizzati piccoli ma significativi lavori di decoro pubblico, manutenzione e riqualificazione: vialetti del Soci, scalette Via Gori (sotto la comunale), scale del parcheggio in via Bicci di Lorenzo,
scale da via Michelangelo a via Gori (accanto alle Scuole Elementari di Bibbiena), aiuole e aree verdi comunali
ripristino marciapiedi via Timossi (Bibbiena Stazione), via Amendola (Bibbiena Stazione), via P. Togliatti (Soci).

L’Assessore Matteo Caporali commenta: “Si parte con diversi lavori che avranno un impatto significativo per il centro storico e per Bibbiena in generale. Penso a San Lorenzo, ma anche a Palazzo Niccolini. Sono particolarmente soddisfatto per questo nuovo inizio. Certamente a breve il centro storico avrà una nuova vivibilità”.