Civitella: cittadinanza onoraria per i bambini nati in Italia da genitori stranieri

Civitella in val di chiana

Verso una piena integrazione delle culture. Nell’ambito dei festeggiamenti per la Festa della Toscana, dedicati al tema dell’accoglienza e della campagna Unicef per il riconoscimento della cittadinanza ai bambini nati in Italia da genitori stranieri, lunedì 25 novembre, alle ore 9.30, presso la Scuola Arcobaleno di Tegoleto, sarà conferita la cittadinanza onoraria ai bambini delle classi quinte nati in Italia da genitori stranieri.

Nell’occasione avverrà la consegna dell’attestazione ufficiale da parte del sindaco di Civitella in Val di Chiana, GinettaMenchetti, alla presenza della Giunta comunale e della dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo “Martiri di Civitella”, Iasmina Santini.

Nell’ambito del programma Città Amiche dei Bambini e degli Adolescenti e della campagna Io come Tu, l’Unicef Italia ha invitato i Comuni d’Italia a conferire la cittadinanza onoraria a tutti i bambini di origine straniera nati in Italia che vivono sul proprio territorio.

Il conferimento della cittadinanza onoraria ai bambini nati in Italia da genitori stranieri è un atto simbolico ma accompagnato in concreto dalla diffusione delle informazioni relative all’iter di acquisizione della cittadinanza ai minorenni stranieri e alle loro famiglie residenti nel comune.

“È una iniziativa deliberata dal Consiglio comunale nel 2013 e che ogni anno impegna in questo periodo l’amministrazione in questo atto simbolico ma per noi di grande importanza”, sottolinea il sindaco Menchetti, “Con questo gesto intendiamo anche sostenere la campagna Unicef ‘Io come tu, mai nemici per la pelle’ finalizzata all’affermazione dell’uguaglianza dei diritti e all’eliminazione delle discriminazioni per tutti i bambini e adolescenti di origine straniera che vivono, studiano e crescono in Italia”.

“Bisogna costruire percorsi per una cittadinanza attiva, responsabile, partecipe e solidale”, evidenzia la dirigente scolastica Santini, “Il conferimento della cittadinanza onoraria rappresenta la conclusione di un percorso di educazione alla cittadinanza in cui i bambini nati in Italia vengono accolti pienamente all’interno della comunità scolastica con i loro compagni. Crescere insieme e condividere insieme le esperienze di cittadinanza è il primo passo per costruire società democratiche e più giuste”.

In collaborazione con la campagna “Piantare un albero per ogni nuovo cittadino” promossa da Legambiente, come lo scorso anno, contestualmente, verranno messi a dimora nuovi alberi nel “Giardino del dialogo” collocato nel resede della Scuola Arcobaleno.