Danneggiato da un vandalo il defibrillatore installato in Piazza Risorgimento accanto alla Sartoria Carlo Donati

Apprendiamo dai un post sulla su pagina Facebook di Marco Donati che stato danneggiato il defibrillatore installato accanto alla Sartoria Carlo Donato un gesto vile e deplorevole.
Vi riportiamo il commento sull’accaduto di Marco Donati nella su pagina Facebook che condividiamo pienamente.

“Mio padre non si arrabbia quasi mai, sfido chi lo conosce a pensare ad un episodio nel quale lo si ricordi furioso o imprecante verso qualcuno o qualcosa.
Eppure Carlo Donati, raggiunto dalla mia telefonata che gli comunicava che il defribrillatore che aveva acquistato assieme ad Alessandro Alberghini, e destinato a Piazza Risorgimento per consentirne l’utilizzo in caso di emergenza, era stato danneggiato volutamente da un atto vandalico, si è infuriato.
E in parte lo capisco perché conosco il suo modo di vedere le cose, sempre corretto e rispettoso, che lo porta a sentirsi ferito da un gesto stupido quanto incomprensibile.

Certo, è un danno, ma è un danno che si ripara. Personalmente, però, sarai felice se chi ha compiuto quel gesto ci riflettesse un attimo, chiedesse scusa e ne comprendesse la gravità. Sicuramente non accadrà ma sarei felicemente sorpreso se “il o i” responsabili si rendessero conto di aver danneggiato uno strumento destinato a salvare la vita delle persone.”