Dedicata al Viva Maria la Giostra dei Rioni 2019

E’ dedicata ai moti del Viva Maria la 5^ edizione della dei Rioni di , che si correrà nel prossimo mese di luglio, in occasione del 220.mo anniversario dalla rivolta degli aretini avvenuta nel maggio 1799.

La decisione del direttivo della manifestazione di dedicare l’Olmo d’Oro, la scultura lignea che sarà intagliata, come consuetudine, da Francesco Conti, è stata presa dagli episodi che si svolsero proprio nel territorio di Olmo a seguito della battaglia del 14 maggio di che vide scontrarsi i popolani aretini ed i soldati polacchi, alleati dei francesi, comandati dal Generale Jan Henryk Dabrowski.

Nelle cronache del tempo sono riportati anche i nomi di alcuni caduti, nella fattispecie di Pieve a Quarto, Sant’Anastasio e San Zeno, così come ad Olmo vi era stata allestita una guarnigione (altre erano a Pratantico, Quarata al Bastardo ovvero l’attuale San Giuliano) denominate “picchetti avanzati” con oltre 50 uomini come riferito nella carte Albergotti.

La presentazione della dedica 2019 si svolgerà sabato nell’ambito dell’iniziativa “Apericena con la ” presso lo stand del  Doga’s bar di Madonna di Mezzastrada.

Alle ore 18,00 lo storico Santino Gallorini, autore anche del libro  “La primavera del Viva Maria”, farà una relazione sui fatti che portarono alla sollevazioni degli aretini, alla battaglia di Rigutino ed hai fatti, meno noti, accaduti nella zona di Olmo.

Saranno presenti anche Egiziano Andreani e Giovanni Chianucci del Comitato “Associazione Viva maria” con il labaro dove troneggia l’immagine della Madonna del Conforto.