Diminuiscono gli sfratti in Toscana nel 2018

Diminuiscono gli in ma la situazione rimane ancora difficile per molte famiglie.
I dati forniti dal dell’Interno invitano ad un cauto ottimismo: lo scorso anno infatti gli sfratti eseguiti con la forza pubblica sono diminuiti del 19% mentre gli sfratti in corso si sono ridotti del 20%.

La Toscana è la settima regione per numero di sfratti autorizzati dal .
235 persone al mese subiscono l’incubo dello sfratto con forza pubblica e 12.316 sono i nuclei familiari che vivono esecuzioni in corso.

Una situazione che fa intravedere – contrariamente ai dati forniti dal Ministero – una vera e propria abitativa, resa piu’ complicata dalle sofferenze sociali causate dalla lunga economica che ha colpito professionisti, imprenditori e pensionati.

Tre i passi diventano così necessari se non inderogabili secondo il Sunia, il sindacato degli inquilini:

  1. Un piano pluriennale di aumento degli alloggi sociali in affitto a canoni sostenibili, puntando al recupero di edifici dismessi;
  2. La revisione della sulle locazioni che punti a contenere il livello degli affitti privati e di aumentare l’offerta;
  3. Una dotazione finanziaria certa per supportare gli inquilini in difficoltà.

1.jpg