Domenico Giani verso l’addio al vertice della Gendarmeria Vaticana? In vista un avvicendamento a causa di una fuga di notizie

L’aretino Domenico Giani, da oltre un decennio a capo della Gendarmeria Vaticana, potrebbe essere avvicendato nella sua attuale posizione. E’ quanto riportato questa mattina dal Corriere della Sera.

Un avvicendamento che sempre secondo quanto riporta Corsera, sarebbe “l’epilogo clamoroso dell’indagine avviata sulle operazioni finanziarie da milioni di euro effettuate da alcuni uffici della segreteria di Stato”.

Domenico Giani ha condotto le indagini con lo stesso rigore e la stessa correttezza che lo hanno sempre contraddistinto. Ma sul settimanale L’Espresso è uscita un’immagine di un ordine di servizio interno, relativo ai divieti di entrare in Vaticano, con tanto di foto, relativi agli indagati.

Da qui la contestazione al capo della Gendarmeria non della responsabilità della fuga di notizie ma, semmai, di omesso controllo.

Per Giani comunque si aprirebbero altre strade nel caso in cui l’addio al Vaticano si verificasse effettivamente. Probabilmente, per l’aretino, si profila un nuovo incarico fuori dalla Santa Sede, ma a livello internazionale e di grande prestigio.