Due premi vinti da “Il Tombolo di Anghiari” al concorso un Merletto per Venezia

L’Associazione Culturale “Il Tombolo di Anghiari” ha conquistato due importanti riconoscimenti alla 5° edizione di “Un Merletto per Venezia”, prestigioso concorso nazionale di merletto ad ago e a fuselli, promosso dalla Fondazione Musei Civici di Venezia e dal Museo del Merletto di Burano e dedicato al tema “cocktail di arti”, iniziativa volta a promuovere un artigianato di elevata qualità ed una eccellenza italiana nel mondo. Le merlettaie di Anghiari hanno presentato opere straordinarie e hanno dimostrato ancora una volta la propria bravura, perfettamente in linea con una tradizione che vanta antiche radici e che viene portata avanti con professionalità e passione. I premi conquistati in terra veneta hanno messo in risalto la bellezza dei lavori presentati e vanno a sommarsi ai numerosi riconoscimenti ottenuti negli ultimi anni. 

Elena Bartolini e Carla Zanchi hanno primeggiato nella sezione “merletto a fuselli – stile antico” sul tema “Cocktail di colori” con l’opera “Il palcoscenico delle arti” progettata di Michele Foni. “Il progetto – hanno spiegato con soddisfazione Elena e Carla – racchiude molteplici forme di arte che si aprono l’una sull’altra come se fossero delle scatole cinesi. Per prima forma d’arte c’è il merletto a tombolo, che è il linguaggio e il mezzo per raccontare molte storie. L’intreccio di fili descrive un Teatro, con il suo sipario aperto, che rappresenta poi la finestra ideale sull’Architettura e che, a sua volta, è filtro sul paesaggio marino della Venezia dipinta da Francesco Guardi. Un balcone surreale è protagonista della stessa bellezza su cui si apre. La pittura non è certo l’ultima delle nostre scatole cinesi e quindi delle Arti evocate. Venezia rappresentata nel quadro diventa background e florilegio di creatività e di arte. Il gioco delle scatole cinesi non ha fine e nulla ci impedisce di ricominciare da capo evocando tutto quello che il nostro pensiero o la nostra memoria ci invitano a ricordare di una città che è simbolo assoluto di bellezza”.

Teresa Andrzejewski ha ottenuto il primo premio della Fondazione Adriana Marcello nella sezione “merletto a fuselli – stile antico” con l’opera “Liber-Arte” da lei stessa progettato. “Se guardiamo uno spot televisivo – ha dichiarato Teresa – sappiamo che sono inseriti dei messaggi che possono non essere percepiti in un primo momento, ma che poi riaffiorano nel nostro subconscio. In questo lavoro ho inserito anch’io dei messaggi e, se guardiamo bene, si intravedono simboli di forme di arte visive e performative. Ho realizzato una gabbia (il mondo), un albero (la vita), una pianta rampicante (le avversità), gli uccelli (noi), i simboli (le nostre aspirazioni). L’albero e gli uccelli sono dentro o fuori la gabbia? Alcuni uccelli sono intrappolati dentro, altri sono fuori o volano in alto, l’albero in alcuni punti è dentro, in altri è fuori della gabbia. E le arti? Sono fuori e nessuno riuscirà ad imprigionarle perché ognuno di noi deve essere libero di scegliere e seguire le proprie aspirazioni”.

All’Associazione Anghiarese sono arrivati anche i complimenti del sindaco Alessandro Polcri e dell’Amministrazione di Anghiari “Le nostre merlettaie sono state ancora una volta bravissime e hanno vinto un altro premio importante in un concorso di livello nazionale. Con le loro opere ed i meritati riconoscimenti ottenuti negli anni portano lustro all’arte del tombolo e ad Anghiari. A loro vanno i più sinceri complimenti miei, dell’Amministrazione e di tutta la cittadinanza”.