Esordio grandi firme per il Passioni Festival

Scatta il Passioni Festival grandi firme e l’esordio di giovedì 4 luglio è riservato a quelle del giornalismo d’inchiesta: arrivano due “detective” dell’attualità, che scavano nella cruda, brutale e a volte feroce realtà italiana. Angolazioni diverse, strumenti differenti, ma entrambi posseggono enorme fiuto, straordinaria abilità narrativa, passione sconfinata e coraggio da vendere. Ad Arezzo arrivano l’autore di Acab e Suburra Carlo Bonini, inviato ed editorialista di Repubblica, e il volto tv Corrado Formigli, autore e conduttore dell’approfondimento di La7 Piazzapulita, che sarà intervistato dal caporedattore de La Stampa Francesco Maria Bei. Due clou in un solo giorno, ad ingresso libero. Prima e dopo gli incontri, spazio alla musica live con Laura Falcinelli City Quartet.
Ma i nomi di spessore, di questa settima edizione estiva ai nastri di partenza, sono molti: dal 4 al 7 luglio l’Eden di via Guadagnoli accoglierà – oltre a Formigli e Bonini – anche Andrea Scanzi e i “suoi” Pink Floyd, Ferruccio De Bortoli, Serse Cosmi, Luca Di Bartolomei, Paolo Ermini, Valeria Raciti, Silvia Baracchi e farà da sfondo alla Wine Night, La grande notte del vino, di sabato 6 luglio: una super degustazione con il campione del mondo dei sommelier Luca Martini e con il presidente di Ais Toscana Cristiano Cini (max 50 posti, contributo 25 euro a persona e prenotazione obbligatoria a passionifestival@gmail.com).
La kermesse di Marco Meacci e Mattia Cialini propone quest’anno eventi non stop, dal tardo pomeriggio fino alle 23,30 e la novità dell’Aperifestival, spazio enogastronico a risvolto solidale, con il contributo dell’oste del ristorante Belvedere di Monte San Savino Massimo Rossi in favore dei Ragazzi Speciali Onlus – La Conserveria, progetto per l’occupazione utile di ragazzi diversamente abili con autismo. L’Arezzo Passioni Festival inoltre è sostenuto da Atlantide Adv, Estra, Chimet, Tft, Coingas, Sabot, Tiemme, Ingram, Italpreziosi ed è in collaborazione con Villa La Ripa Winery, Atam, Ristorante la Pieve, Vogue Hotel, ristorante Antica Fonte, Ais Toscana delegazione di Arezzo e Strada del Vino Terre di Arezzo. Gli incontri letterari sono organizzati anche grazie all’impegno della libreria Feltrinelli Point di Arezzo, da tempo ormai amica della manifestazione.
Il programma di lunedì 4 luglio
Il programma di giovedì 4 luglio vede alle 18,15 un momento musicale introduttivo con la cantante aretina Laura Falcinelli (che nel 2000 partecipò a Sanremo Giovani): l’artista si esibirà nel resto della serata, a più riprese, con il suo “City quartet”. Assieme a lei ci saranno i musicisti Mauro Maurizi, contrabbasso, Alessandro Cristofori, pianoforte, e Gianluca Meconcelli, batteria. Alle 18,30 “Ti mangio il cuore. Nell’abisso del Gargano. Una storia feroce”, presentazione dell’omonimo libro sulla mafia pugliese con l’autore, Carlo Bonini, che ha scritto il volume assieme a Giuliano Foschini. Bonini, tra l’altro, insieme a Giancarlo De Cataldo, ha scritto Acab e Suburra, diventati poi soggetti sia per i film omonimi che per la serie tv di successo Suburra. Modera la giornalista de La Nazione Fedora D’Anzeo. Dopo l’Aperifestival (ore 19,30), alle 21 luci sull’evento “La realtà è la mia passione”. Il popolare giornalista Corrado Formigli si racconta all’editorialista de La Stampa Francesco Maria Bei. Un percorso fatto di racconti e testimonianze, con uno speciale focus sulle periferie d’Italia, senza orpelli né pregiudizi, raccontate quest’anno attraverso le inchieste di Piazzapulita. Tutti gli eventi della giornata saranno in diretta facebook sulla fanpage Arezzo Passioni Festival grazie al contributo di Atlantide Adv.

Le bio degli ospiti di lunedì 4 luglio
Corrado Formigli: 51 anni, è nato a Napoli. A lungo collaboratore di Michele Santoro, ha maturato esperienza a Mediaset, in Rai e a Sky. Inviato di guerra, nel 2015 è stato a Kobane per documentare l’assedio dell’Isis in Siria. Dal 2011 è autore e conduttore dell’approfondimento di La7 Piazzapulita.

Francesco Maria Bei: nato nel 1970 a Roma, è un giornalista, caporedattore de La Stampa. Cronista parlamentare, ha lavorato per l’Indipendente, la Rai, Mediaset e per l’agenzia di stampa Ap.Biscom. Nel 2005 il passaggio a Repubblica, dove è diventato una delle firme di punta della redazione. Nel 2016 il passaggio a La Stampa.

Carlo Bonini: nato a Roma, ha 52 anni. E’ giornalista e scrittore. Ha iniziato al Manifesto e al Corriere della Sera, prima di diventare inviato ed editorialista di Repubblica. Con Giancarlo De Cataldo ha scritto Acab e Suburra, diventati poi soggetti per film e serie tv omonime. L’ultima fatica letteraria è “Ti mangio il cuore”.

Laura Falcinelli: cantante aretina. Diplomata all’ Accademia delle Belle Arti di Firenze, ha collaborato come vocalist con artisti come Negrita, Biagio Antonacci, Jovanotti, Francesco Rossi, Giovanni Costello. Nel 2000 ha partecipato a Sanremo Giovani. Nel 2012 ha pubblicato il suo primo album: “Origine”.