Festa dei 205 anni dell’Arma dei Carabinieri: cerimonia, dati ed encomi

Festa Carabinieri 2019
Un momento della Festa dei Carabinieri 2019

I carabinieri soffiano sulle 205 candeline. Il è stato l’occasione per fare il bilancio di un anno di attività. 329 arresti, 2.942 persone denunciate, 356 truffe online scoperte, 95.000 veicoli controllati e  110.000 persone identificate sono i giganteschi numeri dell’attività condotta negli ultimi 12 mesi. Dai dati emerge il filo continuo aperto con la cittadinanza. Sono state addirittura 65.000 le richieste di intervento arrivate al 112. Il telefono del pronto intervento ha squillato incessantemente, e le pattuglie dei militari, puntualmente, sono scese in strada per la tutela della sicurezza degli aretini. Frenetica anche l’azione preventiva attuata con perlustrazione e pattugliamento del territorio. In totale i servizi preventivi sono stati 30.000. Per le strade del territorio i carabinieri hanno controllato 95.000 veicoli e identificato 110.000 persone. Un lavoro capillare che ha consentito di ottenere risultati importanti anche sul campo della repressione. 329 sono stati gli arresti e 7.894 i reati perseguiti. Sono invece 2.833 le persone denunciate in stato di libertà alle quali si aggiungono 109  denunce per violenza di genere. I carabinieri hanno anche pattugliato sul scoprendo 356 reati di truffa e frode informatica.

Festa Carabinieri 2019
Il Prefetto Anna Palombi

LA CERIMONIA
Questa mattina festa grande all’interno della Caserma dove si è svolta la celebrazione del 205esimo anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri alla quale hanno partecipato le autorità civili e militari. Alla cerimonia ha partecipato il Reparto di Formazione di militari dell’Arma, in grande uniforme e personale impiegato nei vari servizi istituzionali, i Carabinieri Forestali del Gruppo di Arezzo, alla presenza dei Gonfaloni della di Arezzo e del Comune di Arezzo e dei labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma.
Dopo gli onori resi al Prefetto di Arezzo, dottoressa Anna Palombi, accompagnata dal Colonnello Giuseppe Ligato, Comandante Provinciale di Arezzo, è stata data lettura del messaggio augurale del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Giovanni Nistri.
Durante la cerimonia sono state consegnate le attestazioni di merito ai carabinieri che si sono distinti durante il servizio.

Festa dei Carabinieri
Saluti e Onori alla Festa dei Carabinieri

GLI ENCOMI
A ricevere l’encomio Semplice di Comando Legione sono stati il Cap. Fabian Gabriele, il Lgt. C.S. Portera Massimiliano, il Lgt. C.S. Sebastiani Davide, il Mar. Magg. Giabbani Federico, il V. Brig. Grillotti Alessandro, l’. Sc. Q.S. Moggi Enzodella della Compagnia Carabinieri di Bibbiena, per le indagini svolte dal gennaio all’aprile 2018 a Castel San Niccolò al termine delle quali è stato possibile accertare gravi responsabilità di sei operatori socio sanitari in ordine a reiterati maltrattamenti in danno di anziani non autosufficienti, ospiti di struttura sanitaria residenziale. l’operazione sviluppata con prolungate attività tecniche e documentati riscontri informativi, si concludeva con l’esecuzione  di sei provvedimenti cautelari interdittivi, riscuotendo il plauso dell’opinione pubblica e delle autorità, contribuendo a esaltare il prestigio dell’istituzione.”

Encomio Semplice di Comando Legione, per l’attività svolta a Pisa e sul territorio nazionale, dal settembre 2016 al dicembre 2017 al Ten. Pivotto Roberto comandante di nucleo operativo e radiomobile di compagnia capoluogo, per aver condotto complesse investigazioni, partecipando  alle principali attività operative, che consentivano di disarticolare un sodalizio criminale dedito al di sostanze ”.

Encomio Semplice di Comando Legione al Cap. Demartis  Matteo, al Lgt.  S. C. Grieco Antonio, al Lgt.  Franchi Fulvio, al Mar. Magg. Di Mevo Jorge Manuel, all’App. Sc. Q.S. Lisi Gianfranco per aver “sviluppato l’indagine, ad Arezzo, dall’ agosto 2017 all’ottobre  2018, che ha consentito di disarticolare un sodalizio criminale, su base etnica, dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti. l’operazione si concludeva con l’arresto di nove persone e la in stato di libertà di altre quattro, riscuoteva il plauso delle autorità e dell’opinione pubblica, esaltando il prestigio dell’istituzione”.

Elogio Scritto di Comando Legione alla Sezione Di Polizia Giudiziaria e al Gruppo Carabinieri Forestale, nelle persone del lgt. C.S. Di Palo Antonino Pio, del Mar. Magg. Nonni Luca, del Mar. Ord. Mazzi Marco, del Brig. Gorfini Andrea, del V. Brig. Sebastiano Patrizia, del App. Sc. Q.S. Pellegrini Benedetto, dell’App. Sc. Q.S. Parisi Mario per “aver sviluppato l’attività  di indagine particolarmente complessa  e delicata che consentiva di accertare la gestione di opere pubbliche in modo negligente e trascurato, tanto da mettere in pericolo la sicurezza dei trasporti pubblici e privati”.

La cerimonia dei festeggiamenti del 205esimo Anniversario dell'Arma dei Carabinieri

Lettera di Compiacimento Comando Provinciale all’App.Sc.Q.S. De Simio Mario e all’App.Sc.Q.S. Piazzoli Stefano per l’attività svolta dal gennaio 2018 al marzo 2019. In qualità “addetti a stazione capoluogo con incarico di ‘carabiniere di quartiere’, con non comune senso del dovere, notevole iniziativa e spiccata professionalità, unitamente ad altro militare, operando anche oltre il normale orario di servizio, traeva in arresto complessivamente trentacinque persone in flagranza di reato, delle quali ventinove in flagranza dei reati di spaccio di sostanze stupefacenti e sei per i reati di e e sequestrando, complessivamente, 3 kg di sostanze stupefacenti, principalmente eroina e cocaina, ottenendo il plauso unanime delle autorità cittadine e rafforzando il prestigio dell’istituzione”.

Lettera di Compiacimento Comando Provinciale al Magg. Merlini Lucio, al Mar. Magg. Milanesi Alessandro, al Brig. Ca. Q.S. Chimenti Dario, all’App. Sc. Q.S. Bravi Fausto della Compagnia Sansepolcro e Stazione di per aver condotto l’attività investigativa a Spello in provincia di Perugia e aver tratto in arresto, il giorno 8 agosto 2018, due cittadini extracomunitari, ritenuti responsabili di circa 20 furti in abitazione perpetrati nelle province di Arezzo, Ancona, Perugia e Pesaro Urbino riscuotendo il plauso delle superiori autorità”.

Lettera di Compiacimento Comando Provinciale dell’aliquota Operativa Compagnia Cortona e Stazione Cortona al Lgt. C.S. Lungo Francesco, al Mar. Rangoni Paolo, all’Apèp. Sc. Q. S. Ceccarelli Massimo, all’App. Sc. Q.S. Grimaldi Carmine, all’App. Sc. Pucciarelli Luca, all’App. Sc. Granati Roberto “per aver coordinato dall’ottobre 2018 al febbraio 2019 a Cortona, una lunga ed articolata attività di indagine atta a smantellare un’articolata rete di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. L’indagine si è conclusa con l’esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare in ed il deferimento all’A. G. di altre 9 persone, il sequestro di 70 grammi di sostanza stupefacente  di vario genere”.