iGeneration – Pulse 4

Nel 2019 Jbl torna all’Ifa, la più grande fiera europea per l’elettronica di consumo, e lo fa in grande stile: il marchio di proprietà di Harman presenta il Pulse 4, due nuovi diffusori wireless e tre soundbar per l’home entertainment, mentre allo stesso tempo celebra il traguardo dei cento milioni di speaker portatili consegnati in tutto il mondo.
Nuovo appuntamento con iGeneration, la rubrica di Arezzoweb.it interamente dedicata all’High Tech.
Dai motori agli elettrodomestici, dai videogiochi all’audio, dai cellulari ai computer, tutto questo è iGeneration, ogni martedì alle ore 10.00.

igeneration
Centro milioni di speaker portabili nel mondo: un risultato notevole, specie se si considera che Jbl è entrata in questo settore soltanto nel 2012 partendo da zero, mentre oggi è leader assoluto con oltre il 34 per cento del mercato.
Andy Tsui, vice presidente e general manager per la divisione Smart Audio & Soundbars, è di fatto il padre di tutti gli speaker portatili Jbl, dal primo Flip al Charge passando per il Pulse, nonché il responsabile della loro evoluzione e quindi del loro successo attraverso gli anni.
Il Pulse 4, nuova iterazione dell’originale speaker portatile, abbina l’ottima qualità audio del Signature Sound di Jbl diffuso a 360° con giochi di luci Led, pensati per espandere e ampliare l’esperienza dell’ascolto aumentando il coinvolgimento emotivo.
Come già per i modelli precedenti, lo speaker si gestisce tramite l’app Jbl Connect, grazie alla quale si possono selezionare colori ed effetti o anche personalizzarli copiando il colore di un oggetto con la fotocamera dello smartphone.
È possibile connettere fino a due telefoni o tablet alla volta per ascoltare musica fino a 12 ore di seguito, mentre la classificazione di impermeabilità IPX7 rende il Pulse 4 versatile e utilizzabile all’aperto, dove grazie alla funzione PartyBoost può essere collegato in modalità wireless a più di 100 altoparlanti contemporaneamente. Disponibile da settembre, il dispositivo costa 249 euro.
I nuovi speaker Jbl Link Portable e Link Music oltre che per la qualità del suono si distinguono per la connettività Wi-Fi e l’integrazione con Chromecast e Assistente Google. Ciò fa di loro una perfetta alternativa agli speaker Google Home, paraltro caratterizzata da un suono decisamente migliore.
Il prezzo di listino?
99 euro per il Jbl Link Portable e 149 euro per il Link Music.
Entrambi disponibili nei colori blu oceano, nero, grigio, marrone, verde chiaro e senape, hanno aspetto e funzionalità diverse.
Il Link Portable è dotato di una base di ricarica che lo libera dai cavi e ne facilità l’uso in giro per la casa, dove può funzionare per 8 ore di seguito prima di essere ricollegato alla rete elettrica.
L’altoparlante Link Music vanta una maggiore qualità sonora dell’audio multi direzionale, resa possibile da un trasduttore a gamma intera con emissione a 360°.
Entrambi ideali per ascoltare canzoni in streaming, rispondono ai comandi vocali e consentano di consultare servizi come le news e il meteo.

Pulse 2