Il campionato toscano di motocross dà spettacolo a Montevarchi

49

Un festosa “folla” composta da ben 203 piloti ha pacificamente invaso il circuito Miravalle di Montevarchi per il primo round dell’edizione 2019 del campionato toscano di motocross e minicross.

Un numero-record che ha richiamato verso l’impianto un pubblico altrettanto numeroso, composto da parenti ed accompagnatori ma anche da tanti sportivi, attratti dallo spettacolo e favoriti dall’ingresso gratuito.

Il Moto Club Brilli Peri, con i suoi circa cento volontari a presidiare i punti-chiave dell’intero apparato organizzativo, ha offerto a sua volta una pista perfetta ed un’accoglienza come quella che si riserva agli ospiti più graditi.

L’andamento delle ben dodici gare andate in scena ha rispettato le attese della vigilia  ed i risultati premiano sia la scuola aretina, sempre più efficace, sia lo “squadrone” del Brilli Peri, composto da ben ventidue piloti di cui otto rientrati nella top ten delle varie categorie.

Le vittorie assolute sono andate ad Andrea Uccellini (Husqvarna – Debuttanti), Niccolò Mannini (Yamaha – Cadetti), Brando Rispoli (Husqvarna – Junior), Valerio Lata (KTM – Senior), Alessandro Facca (KTM – 125 Junior) e Nicola Matteucci (Husqvarna – 125 Senior). Nella MX2 Expert – Rider ha prevalso su tutti Erik Del Pace (Yamaha). Nella MX2 Elite – Fast netta affermazione di Romano Tommaso Isdraele (KTM), che si è imposto in entrambe le manche, nella MX1 Elite – Fast ha prevalso Alessandro Albertoni (Yamaha). Infine nei Veteran Simone Lorenzoni (Honda) ha fatto sua la MX2 e Alessandro Tognaccini (KTM) ha vinto la MX1.

A conquistare per la formazione di casa il gradino più alto del podio è stato Brando Rispoli (Husqvarna), dodici anni, grossetano di Porto Ercole (ma tesserano in Valdarno) che prosegue la striscia positiva iniziata nel 2018. Rispoli, lunga chioma bionda, sguardo sbarazzino e una sorprendente disinvoltura tanto in pista quanto fuori, si è imposto nettamente nella classe 85 Junior ma soprattutto è stato in grado di dare molto fastidio ai colleghi della Senior (le due categorie gareggiano accorpate), conquistando il secondo posto assoluto in Gara 1 e terminando quinto in Gara 2, a causa di un comprensibile calo fisico. Il pilota maremmano viene da una stagione in cui ha conquistato il campionato italiano ed europeo della 65 Cadetti ed è giunto 3° nel mondiale prima di effettuare il salto di categoria.

Altra vittoria targata Brilli Peri nel raggruppamento Over 48 della formula Veteran, classe MX2 con Stefano Caselli (Honda).

Tra i piloti di casa che sono riusciti ad entrare nei primi dieci di ciascuna categoria Thomas Biagioli (KTM) e Gabriele Napolitano (Husqvarna), quest’ultimo anche autore della partenza più veloce, nella 65 Cadetti; Cosimo Bimbi (KTM) nella 85 Junior, Simone Marini (KTM) nella 85 Senior, Filippo Falsetti (KTM) nella 125 Junior, Stefano Casola (Honda) nella MX2 Master, nonostante una caduta in cui è incappato in Gara 2.

A tenere alto il blasone crossistico del territorio aretino, oltre ai già citati Matteucci, di Sansepolcro (che ha preceduto Andrea Gino Laurenzi, di Arezzo), e Albertoni, ci hanno pensato Erik Del Pace (Yamaha), che ha prevalso nella categoria Rider della MX2, Orsomaria Donnini (KTM), di Ponticino, secondo nella Expert MX2 e il valdarnese Alessandro Traversini (KTM), terzo nella 85 Junior.

La presenza di molti conduttori provenienti da altre regioni d’Italia (la formula del campionato è Open), che hanno scelto di disputare questa gara come allenamento o in preparazione di appuntamenti futuri, ha confermato quanto la pista di Montevarchi sia considerata un valido banco di prova delle capacità tecniche di un pilota.

Prossimo appuntamento al Miravalle il 13 e 14 aprile con una manifestazione di grandissimo richiamo, il Campionato Italiano Prestige, vero e proprio tricolore assoluto.