Il ciclismo storico italiano si riunisce a Castiglion Fiorentino per La Gibostorica

sabato 2 marzo da una giornata di iniziative dedicate a due grandi campioni del passato: Fabrizio Meoni e Francesco Moser, domenica 3 marzo la corsa ciclistica.

Solidarietà, , accoglienza e promozione. Sono questi gli ingredienti della “Gibo Storica”, la rievocazione ciclistica, organizzata dall’associazione “La Chianina” con il patrocinio del di , in programma il prossimo fine settimana a . “E’ un evento vintage con nomi di grande attualità che hanno fatto grande il mondo del . Una iniziativa che farà divertire toccando i cuori di tutti” dichiara Devis Milighetti, assessore alla Promozione Turistica. Sabato 2 marzo, infatti, il programma prevede alle ore 18.00 all’auditorium de “Le Santucce” la proiezione del docu- su Moser dal titolo “Scacco al tempo”.

L’opera scritta da Nello Correale racconta gli episodi e gli aneddoti dei quattordici anni di carriera sportiva dello stesso Moser attraverso le tante imprese e le tante vittorie tra cui spiccano un Giro d’, due su strada e su pista, e tante altre “classiche”. “La Gibostorica riunirà parte della del ciclismo italiano permettendo di scoprire e di incontrare grandi sportivi quali Simoni, Moser e Tafi. Invitiamo a Castiglion Fiorentino tutti gli appassionati delle due-ruote: ne vedrete delle belle” aggiunge Roberto Apolloni presidente de “La Chianina”. Il programma della giornata prevede alle ore 20 la cena “A CENA CON GILBERTO SIMONI” per la fondazione “Fabrizio Meoni Onlus”.

Il giorno dopo, domenica 3 marzo, piazza del Municipio, ore 9.30, partenza della “Gibostorica” che prevede il rientro dalle ore 12.00 in poi con il relativo pranzo della “Gibostorica” presso il Chiostro di . Sono previsti 150 partenti provenienti da tutta Italia e per gli appassionati che interverranno ci sarà la possibilità di ammirare biciclette dal 1910 fino ai giorni nostri e scoprire come la meccanica si sia evoluta.

“Sarà uno spettacolo nello spettacolo tutto dedicato alla bicicletta di come era concepita una volta, alle tradizioni e alle bellezze storico-artistiche del territorio. La carovana della Gibo Storica avrà come scenario il nostro suggestivo centro storico e l’incantevole campagna, sarà, quindi, un’ulteriore occasione per promuovere la nostra città” conclude il Mario Agnelli.