Casa Museo Ivan Bruschi: visite dedicate agli appassionati di collezionismo

In occasione dell’edizione di marzodella Fiera Antiquaria, la Fondazione Ivan Bruschi, amministrata da UBI Banca, propone visite speciali all’eclettica raccolta di opere d’arte e oggetti di uso comune del noto antiquario aretino, dedicate in particolare agli appassionati di collezionismo.

All’interno dei 10.000 pezzi raccolti da Bruschi, animato da una sorta di “demone del collezionista”, si trovano infatti una serie di preziose “micro raccolte” di esclusiva curiosità, che sabato 2 e domenica 3 marzo saranno proposte a tutti i visitatori della Casa Museo attraverso un originale percorso nelle suggestive sale del Palazzo del Capitano. 

In particolare, saranno visibili la collezione di libri antichi,posizionati in gran parte nel celebre “Studiolo” di Bruschi, con pergamene e volumi di varie epoche, dal XVI al XIX secolo, tra cui spicca per la rilevanza storica cittadina il raro Liber Statutorum Arretii del 1536, recante una grande marca raffigurante il Cavallo Rampante e la collezione di oggetti da farmacia, custoditi nella Sala del Crocifisso, comprendente ampolle, storte e alambicchi per le sperimentazioni di fisica e di chimica, oltre ad un raro pappagallo per signora in vetro, manufatto esclusivo e pressoché “pezzo unico” nel suo genere.

Inoltre, nei due giorni della Fiera è attiva la speciale promozione che consente di vistare Casa Bruschi, compresa l’ascesa fino alle terrazze panoramiche con affaccio sulla Pieve e sulla città storica, pagando un solo biglietto di ingresso per due persone.