Il Liceo Redi denuncia: “usano il nostro nome abusivamente per vendere libri on line. Situazione segnalata alla Polizia Postale”

Liceo Francesco Redi - Arezzo
Liceo Francesco Redi - Arezzo

di Claudia Martini

“Risulta attivo un sito internet che utilizza impropriamente il nome del Liceo “Redi”, senza averne alcun diritto e senza aver alcun collegamento con la nostra scuola. Si tratta del sito (che scriviamo appositamente in modo non cliccabile) “liceorediarezzolibriusati”. Sembrerebbe trattarsi di un sito di commercio on line di prodotti scolastici e vari. Ci risulta che in almeno alcuni casi dopo il pagamento effettuato la merce non è stata spedita.

In ogni caso si fa presente che tale sito non ha nulla a che fare con il Liceo Scientifico e Linguistico “Redi” e si raccomanda la massima prudenza nell’interagire con siti che potrebbero nascondere tranelli e porsi come fake. Per parte nostra provvediamo a segnalare la cosa alla Polizia Postale”.

Questo il messaggio pubblicato direttamente sul portale del Liceo Redi di Arezzo con il quale la scuola denuncia come il proprio nome venga utilizzato abusivamente per vendere libri on line. Lo stesso liceo esorta a porre attenzione in quanto non ci sono legami tra il sito in questione e l’istituto. Ma anzi che quanto accaduto è oggetto di segnalazione alla Polizia Postale.