In centinaia allo sciopero per il clima. “Ci avete rotto i polmoni”, Arezzo fa sentire la sua voce in difesa del pianeta

[wpvideo aZ3yRZ5c]


di Claudia Martini

In centina, questa mattina, sono scesi in strada per aderire al terzo sciopero globale per il clima dei Fridays for Future. Il corteo è partito da piazza San Jacopo per poi snodarsi nel centro cittadino.

Studenti delle scuole superiori, delle medie, famiglie con bambini, singoli cittadini, esponenti politici, insegnanti, rappresentanti della Cgil, tutti insieme per alzare la voce e dire basta. “Adesso è il momento di intervenire per salvare il futuro del pianeta e il nostro” hanno ribadito.

“Ci avete rotto i polmoni” hanno gridato incamminandosi in via Roma. Un corteo colorato, ricco di manifesti, per esprimere tutto il proprio disappunto. E per richiamare l’attenzione delle istituzioni, a tutti i livelli. “Perchè quello che sta accadendo è un problema grave e dobbiamo fare qualcosa prima che sia troppo tardi. Ci stiamo giocando il futuro” questa l’opinione condivisa da attivisti e manifestanti.

Ma ecco direttamente le voci dei manifestanti nelle video interviste.