La canzone d’autore conquista l’Arezzo Raro Festival

La canzone d’autore conquista l’Arezzo Raro Festival. Domani, sabato 27 luglio alle ore 21.00, il Teatro Petrarca ospita uno spettacolo che ripercorre il percorso artistico di Maurizio Fabrizio uno dei più prolifici ed apprezzati compositori italiani.
“L’arte dell’incontro” è uno spettacolo che nasce dalla volontà di condividere il percorso artistico del compositore italiano, autore di brani indimenticabili come “Almeno tu nell’universo”, “I migliori anni della nostra vita”, “Storie di tutti i giorni”, “Strano il mio destino”, “Acquarello”, solo per citarne alcuni. Due ore di musica e racconti, aneddoti e curiosità, che ripercorrono i 50 anni di carriera di Maurizio Fabrizio con una scaletta che ripropone i suoi successi più importanti.

Ad accompagnarlo ci saranno l’attrice e cantante Katia Astarita che ha ideato e scritto lo spettacolo interpretando il desiderio del compositore di comunicare le ragioni profonde della sua musica, e un gruppo di musicisti d’eccezione con Ellade Bandini (batteria), Luigi Cappellotto (basso), Emiliano Begni (pianoforte) e Adriano Martino (chitarre).
Nato a Milano nel 1952 dove ha studiato presso il Conservatorio G. Verdi, Fabrizio ha scritto canzoni per artisti come Mia Martini, Mina, Ornella Vanoni, Riccardo Fogli, Eros Ramazzotti, Antonello Venditti, Renato Zero, Josh Groban, Placido Domingo e Miguel Bosé. Compositore, arrangiatore e produttore di vari artisti italiani, le sue canzoni hanno vinto vari Festival di Sanremo.

E domenica 28 luglio, gran finale nel meraviglioso Anfiteatro Romano dove torna la Traviata di Giuseppe Verdi, presentata ad Arezzo Raro Festival con un allestimento originale dell’Associazione Arena Sferisterio Macerata e della Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi che l’ha resa celebre come “Traviata degli Specchi”.

Nato da un’idea di Donato Renzetti il festival è voluto e prodotto dalla Fondazione Guido d’Arezzo e dal Comune di Arezzo insieme alla Filarmonica Gioachino Rossini con media partner Classica HD, il canale di Sky esclusivamente dedicato alla musica classica e reso possibile da sponsor e partner come Polo Museale della Toscana, C-Way, Fraternita dei Laici, Coingas, Conad, Camu-Casa della Musica, Ubi Banca, Fondazione Ivan Bruschi, con la collaborazione tecnica di Poti Pictures.

I biglietti (per gli appuntamenti che prevedono un ingresso) sono in prevendita presso OFFICINE DELLA CULTURA (via Trasimeno 16, Arezzo; tel 338 8431111 – [email protected]), oppure online su TICKETONE www.ticketone.it.

Informazioni www.fondazioneguidodarezzo.com; www.arezzorarofestival.com