La Guardia di Finanza compie 245 anni e fa il bilancio

finanza - sequestro
finanza - sequestro

73 persone denunciate per evasione. 470 attività ispettive. Oltre 32 milioni di euro di beni mobili ed immobili sequestrati agli evasori. 130 evasori responsabili di aver evaso oltre 183 milioni nel settore delle Imposte dirette e 52 milioni di euro in quello dell’Iva. 173 lavoratori “in nero” o irregolari e 29 attività sospese. 73 controlli e violazioni, con circa 2,7 milioni di euro nel settore delle imposte dirette evase e recuperate a tassazione nel settore immobiliare e degli affitti al nero. 415 controlli, sulle oltre 9.000 spedizioni di merci monitorate durante gli intensificati controlli sul commercio internazionale della fauna e della flora in via di estinzione, eseguiti negli spazi doganali della , di Arezzo, sono solo alcuni dati della mole di degli uomini delle Fiamme Gialle portato avanti nel 2018 e durante i primi mesi del 2019.

La di Arezzo non ha abbassato la guardia neppure sui controlli nel settore della spesa pubblica nazionale e comunitaria, finalizzati a contrastare le frodi e le distrazioni illecite di denaro pubblico.
Sono 71 le persone segnalate alla Corte dei Conti o all’Autorità Giudiziaria ordinaria con oltre 3 milioni di euro di danni erariali accertati. E per garantire a tutti i cittadini adeguati livelli di assistenza socio-sanitaria, sono stati effettuati 75 interventi per appurare la veridicità dei “ticket sanitari”, e in materia di “Prestazioni Sociali Agevolate” riscontrando nel 35% irregolarità, riferite a per “canoni di locazione”, “prestazioni scolastiche” e “prestazioni sanitarie”, con il recupero di circa 30.000 euro di somme illecitamente percepite e restituite agli Enti preposti.

Le Fiamme Gialle hanno portato avanti anche indagini patrimoniali contro le organizzazioni criminali e gli evasori seriali grazie alle quali è stato possibile risalire alla provenienza illecita dei capitali. Sono 57 gli accertamenti economico-patrimoniali eseguiti a carico di soggetti appartenenti alla criminalità. In tale ambito sono stati proposti all’A.G. circa 6 milioni euro di sequestri di beni ai sensi della normativa antimafia.

Sono state invece 184 le segnalazioni per operazioni sospette pervenute dal Nucleo Speciale Valutaria. Un centinaio i soggetti monitorati ed identificati mentre effettuavano operazioni di invio di denaro in Paesi extraUE attraverso i cosiddetti money transfer.
Sono una cinquantina i soggetti verbalizzati per violazione alla normativa antiriciclaggio sull’uso del contante oltre i limiti consentiti, per mancata comunicazione agli organi preposti e per violazioni agli obblighi di identificazione della clientela (Money transfer).

Nelle indagini svolte nei settori dei reati societari e fallimentari, , associazione a delinquere, reati bancari, riciclaggio ed autoriciclaggio sono 85 i soggetti denunciati, di cui 10 in stato di , con oltre 59 milioni di euro segnalati come riciclaggio. Di questi, 25 milioni sono stati sottoposti a sequestro preventivo.

Sulla tutela del Made in Italy, e il contrasto alla merce contraffatta, l’attività dei finanzieri che si è servita anche del monitoraggio de network, ha permesso di sequestrare oltre 15.000 articoli merceologici falsificati o privi dei requisiti di in materia di dei prodotti, con 33 soggetti segnalati alle Autorità competenti, di cui 11 denunciati all’Autorità Giudiziaria. Si tratta per lo più di prodotti della moda e di cosmetici e materiale elettronico privo dei requisiti di .

Infine l’azione di controllo dei traffici illeciti in materia di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, ha portato al sequestro di circa 1,2 chili tra cocaina, hashish e marijuana sequestrati, alla segnalazione di 53 persone e all’arresto di 6 persone. Particolarmente apprezzati anche dalla comunità aretina i controlli effettuati nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Arezzo, punto nevralgico per i collegamenti degli studenti, e i servizi svolti nelle aree ritenute “più calde” della città capoluogo e di altri comuni della provincia.

I servizi di contrasto al contrabbando di tabacchi lavorati ester
i, hanno portato all’arresto di 4 soggetti provenienti dall’Est Europeo, con circa 300 chili di tabacchi lavorati esteri sequestrati;

Dati rilevanti sono quelli evidenziati dalle Fiamme Gialle dai quali emerge l’incessante attività a testimonianza di un intenso lavoro mirato a contrastare i fenomeni d’illegalità e di criminalità economico-finanziaria diffusi e pericolosi per il sistema economico. Questa mattina, nella caserma “Gen. G. Del Buono”, sede del Comando Provinciale di Arezzo, si p svolta la cerimonia del 245esimo anniversario alla presenza del Comandante Provinciale, Colonnello Andrea Tesi, di una rappresentanza degli ufficiali, ispettori, sovrintendenti, appuntati e finanzieri e del personale in congedo delle Sezioni A.N.F.I. di Arezzo e nel corso della quale è stata data lettura dei messaggi del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella dell’Ordine del Giorno Speciale del Comandante Generale – Gen. C.A. Giuseppe Zafarana.