La “Notte dei Santuari” al santuario delle Vertighe

Santa Maria della Vertighe
Santa Maria della Vertighe

Sabato 1 giugno dalle ore 21:30 si svolgerà una serata particolare al Santuario di Santa Maria delle Vertighe di Monte San Savino, in adesione all’iniziativa su scala nazionale de “La notte dei Santuari”, per la quale saranno aperti alle visite Santuari in tutta Italia, con l’adesione dell’Uffici Nazionali della CEI per la Pastorale del tempo libero e sport e per la Pastorale delle Vocazioni, del Collegamento Nazionale Santuari, di TV2000 e di Avvenire. Hanno aderito a questa iniziativa anche la Fraternità Francescana delle Vertighe e l’Amministrazione Comunale di Monte San Savino.

La serata alle Vertighe si intitola “Come se vedessimo l’invisibile” e prevede: alle ore 21,30 – Processione dall’esterno del Santuario; alle ore 22,00 – Approfondimento: “Il Santuario: luogo di Grazie e storia. Interverranno: Marcello Falletti di Villafalletto su “Santuario delle Vertighe: tra storia e arte”; prof. Divo Savelli: “Da Asciano alle Vertighe: un’antica via di pellegrinaggio”.

“L’Amministrazione Comunale – dichiara l’assessore Nicola Meacci – nell’ambito della valorizzazione e promozione del territorio, e in linea con gli obiettivi del 2019 Anno del Turismo Lento ha aderito a questa interessante proposta. L’anno nazionale del Turismo Lento ha infatti come obiettivo la promozione dei territori italiani meno conosciuti dal turismo internazionale e il rilancio in chiave sostenibile favorendo esperienze di viaggio innovative, con itinerari culturali, cammini, ciclovie, viaggi a cavallo”.

“Investire sul turismo sostenibile – come affermato a suo tempo dall’allora ministro – è una strategia di sviluppo che ha come fine la tutela e la riproposizione innovativa di luoghi, memorie, conoscenze e artigianalità che fanno del nostro Paese un luogo unico: un circuito di bellezza straordinariamente diffuso lungo tutto il suo territorio fisico, e lungo un arco di secoli di civiltà”.

“Il progetto attuato – dichiara la Sindaco Margherita Scarpellini – dimostra la nostra intenzione di continuare a sensibilizzare, promuovere e realizzare tutto ciò che può sostenere questa forma di turismo, nella quale anche quello religioso ha una forte valenza non solo spirituale ma anche come viatico per la riscoperta di luoghi di fede, d’arte e di storia di cui il nostro territorio è ricchissimo”.

Durante la serata sarà anche presentata l’iniziativa “Il Cammino della Traslazione”, un antico pellegrinaggio effettuato fino a metà del secolo scorso tra Asciano e Vertighe ripercorrendo la miracolosa Traslazione della Cappella con la Sacra immagine della Madonna attorno alla quale è stato costruito l’attuale Santuario.

La bella tradizione di questo pellegrinaggio è stata l’anno scorso dopo molto tempo ripristinata e quest’anno sarà continuata nella data della ricorrenza del 7 luglio ripercorrendo i circa 30 chilometri costellati di tabernacoli, immagini sacre che lo adornano in parte ancora ma anche borghi, castelli, chiese con opere d’arte di rilevante valore storico-artistico e scorci paesaggistici che vanno dalle Crete Senesi ai boschi del Calcione e al paesaggio tipico della Valdichiana.