L’educazione al tempo dei social: un convegno per le famiglie aretine

L’iniziativa approfondirà i rischi e le opportunità di internet da un punto di vista sociale e psicologico

Amore, scuola ed amicizie nel tempo del web. Questo èil tema del nuovo convegno promosso da Per Talea Onlus, l’associazione aretina dei genitori adottivi e affidatari, che proporrà un approfondimento su rischi, opportunità e tutele legate all’utilizzo di internet e social network da parte degli adolescenti e dei giovani. L’appuntamento è in programma alle 16.00 di sabato 13 aprile allo Spazio Famiglia in via Garibaldi 15 e rappresenterà un’opportunità di formazione aperta alla libera partecipazione di genitori, di insegnanti, di educatori e di assistenti sociali, che potranno ricevere consigli e confrontare le loro esperienze con i due relatori presenti: lo psicologo e psicoterapeuta Francesco Zarro e l’esperto di sicurezza informatica Marco Marcellini. Il primo tratterà il tema attraverso i risvoltieducativi e psicologici legati alla fruizione del web e dei social network, mentre il secondo si focalizzerà sulle caratteristiche specifiche di questi strumenti attraverso una più dettagliata spiegazione dei loro rischi e delle loro opportunità.

Nel corso dell’incontro saranno analizzate le diverse possibiliproblematiche legate all’utilizzo incontrollato di internet, con un focus sulle forme di dipendenza, sulla perdita delle relazioni reali a favore delle relazioni virtuali e sulle più gravi conseguenze del cyberbullismo. Un’attenzione particolare sarà rivolta al delicato ruolodel genitore che, non potendo impedire al figlio la fruizione di internete dei social, deve acquisire consapevolezza e responsabilità per stimolare comportamenti corretti, per porre limiti, per prevenire fenomeni negativi, per cogliere eventuali segnali di pericolo e per intervenire adeguatamente. L’incontro prevederà infine una specifica sessione per le famiglie affidatarie e adottive di Per Talea per la gestione di un ulteriore caso da cui spesso sono interessate, cioè i figli che ricercano su internet i loro genitori o i loro fratelli originari. Perfavorire la partecipazione di tutti, nel corso del pomeriggio è previsto anche un servizio di animazione per bambini che potrà essere attivato previa comunicazione a Susanna Albanese al 338/66.411.20 o a Valentina Beoni al 333/43.71.362. «La tematica di questo incontro -commenta Nicoletta Caprara, presidente di Per Talea, – coinvolge ogni famiglia con figli in età adolescenziale che si trova spesso a fare i conti con le preoccupazioni e le responsabilità di una corretta educazione all’utilizzo del web. Il pomeriggio analizzerà l’argomento da un punto di vista sociale e psicologico, per proporre unoccasione di confronto, di condivisione di esperienze e di reciproco sostegnovolta a rendere più consapevoli su questi nuovi mezzi di comunicazione e di relazione».